MERCOLEDÌ 01 MAGGIO 2019, 18:44, IN TERRIS

VENEZUELA

Mosca avverte Washington: "Non interferite"

Il ministro degli Esteri, Lavrov, paventa "gravi conseguenze" in caso di ulteriori interferenze. Maduro: "Golpe fallito"

MATTIA DAMIANI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Manifestanti in Venezuela
Manifestanti in Venezuela
I

l colpo di stato è fallito: non ha dubbi Nicolas Maduro, presidente in carica del Venezuela che, nemmeno 24 ore dopo l'annuncio dell'insurrezione definitiva fatta dall'oppositore Juan Guaidò, che presidente è per autoproclamazione, con riconoscimento da diversi grandi Paesi, dichiara passata la fase concitata di quello che aveva subito definito un tentato golpe. Quello che si è mostrato al Paese, dunque, è un Maduro che appare ancora al timone del Venezuela, dopo una giornata di intensi scontri conclusa con un bilancio di un morto (un ragazzo di 24 anni) e 59 feriti, nonostante momenti di altissima tensione come quando i blindati dell'esercito hanno puntato direttamente sui manifestanti.


L'avvertimento russo

Ora, però, anche se la situazione nel Paese appare meno instabile, la disputa si è spostata sul piano politico, coinvolgendo attori esterni, perlomeno geograficamente. A scendere in campo è la Russia di Vladimir Putin che, in un frangente da revival di Guerra fredda, punta il dito contro gli Stati Uniti dando l'altolà a quelle che il ministro degli Esteri, Sergej Lavrov, ha definito "ingerenze degli Usa negli affari interni del Venezuela". Un avvertimento arrivato nel corso di una conversazione telefonica con il segretario di Stato americano, Mike Pompeo (citata dalle agenzie russe Interfax e Tass), al quale ha ricordato che le mosse statunitensi rappresentano una violazione del diritto internazionale, diffidando Washington dal compiere ulteriori "passi aggressivi", paventando in caso delle "conseguenze gravi". Un messaggio che richama quanto detto dallo stesso Maduro nel suo intervento serale, nel quale ha specificato che "l'opposizione voleva provocare l’intervento yankee nel nostro Paese".


Pompeo e Trump

Nelle scorse ore, era stato proprio il segretario di Stato americano a parlare di una possibile "azione militare degli Usa in Venezuela", affermando che "se necessario è quello che faranno gli Stati Uniti" per restaurare la democrazia. Questo, naturalmente, al netto di una preferenza per la soluzione pacifica. A rincarare la dose ci aveva pensato il presidente Donald Trump, che aveva puntato su Cuba: "Se le truppe e le milizie cubane non cesseranno immediatamente le operazioni militari e di altro genere allo scopo di causare la morte e la distruzione della Costituzione venezuelana, imporremo un embargo totale sull'isola di Cuba, insieme a più sanzioni".

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
POLITICA

Il caso Gregoretti, oggi la decisione

Dal caso Gregoretti al taglio del cuneo fiscale, passando per le sardine in piazza: l'inizio della settimana politica
Brad Pitt e Jennifer Aniston ai SAG Awards 2020
HOLLYWOOD

Ai Sag "Parasite" fa la storia: vince come "straniero" e "miglior film"

Ma a fare davvero notizia è la reunion di Brad e Jennifer. Vincono anche Phoenix, Zellwegger e Dern
Clochard (immagine di repertorio)
NOVARA

Uomo trovato morto su una panchina: ipotesi suicidio

Inizialmente si pensava si trattasse di un clochard morto per ipotermia, notizia poi smentita
VIOLENZA

Orrore in Pakistan, bimba violentata e uccisa

Dopo gli abusi, i due malviventi l'hanno affogata
La palazzina crollata
CATANIA

Crolla palazzina: evacuate 7 persone

Non ci sarebbero né vittime né feriti, si cercano dispersi in via precauzionale
Tasse

Pagare tasse sulle tasse

Le tasse italiane, tra i vari paesi del mondo, hanno delle peculiarità proprie che nessuno può vantare:...
Le Sardine a Bologna
VERSO LE REGIONALI

Sardine a Bologna: "Siamo 40 mila"

Raduno a una settimana dalle elezioni in Emilia-Romagna. Santori: "Risvegliato il senso civico"
Pietro Anastasi
IL CASO

Anastasi, il figlio rivela: "Aveva la Sla"

Il campione bianconero è deceduto a 71 anni: "Era stata diagnosticata tre anni fa. Ha scelto la sedazione...
Proteste a Beirut
IL CAOS

Libano, il carovita solleva la piazza

Almeno 400 feriti nel sabato di protesta, il premier incaricato Hassan Diab nel mirino

"Fare i fessi" per il Vangelo

Nel Vangelo di questa domenica abbiamo Giovanni che indica l'Agnello di Dio che prende sopra di sé i peccati...
Il luogo del rogo di rifiuti
LADISPOLI

Imprenditore denunciato per combustione illecita di rifiuti

Trovata una grande quantità di materiale plastico e polistirolo in una grossa buca
La Skoda coinvolta nell'incidente
MILANO-VENEZIA

In bici sull'A4: muore sul colpo travolto da un'auto

Non è stato ricostruito il motivo per cui la vittima fosse in bicicletta in autostrada
Famiglie povere in Italia
POVERTÀ

Catalfo: "Sostegno economico per le famiglie in difficoltà"

Così il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali alla giornata "WelfareLab" di Acli
Khalifa Haftar e Fayez al-Sarraj
LIBIA

Haftar chiude i terminal di petrolio

Onu: conseguenze devastanti. Sarraj potrebbe disertare la Conferenza di Berlino