SABATO 16 FEBBRAIO 2019, 02:24, IN TERRIS


USA

Manafort rischia una maxi-condanna

I pm chiedono tra i 19 e i 24 anni per reati finanziari. Potrebbe non influire nemmeno il fattore età

REDAZIONE
Paul Manafort
Paul Manafort
R

ischia davvero grosso Paul Manafort, ex capo della campagna elettorale di Trump andato a processo in estate per un numero di accuse tale da giustificare la richiesta di una maxi-condanna da parte dell'ufficio di Robert Mueller, compresa almeno fra i 19 anni e 6 mesi e i 24 anni e 6 mesi. Sulle spalle di Manafort pesano accuse di reato quale frode bancaria, frode fiscale e altri reati finanziari, praticamente tutti in relazione al denaro guadagnato lavorando per gli ucraini. Secondo quanto riportato dai pubblici ministeri, "alla fine, Manafort ha agito per oltre un decennio come se fosse al di sopra della legge e ha privato il governo federale e varie istituzioni finanziarie di milioni di dollari. La frase qui dovrebbe riflettere la gravità di questi crimini, e servire sia a dissuadere Manafort che altri a intraprendere tale condotta".


I rischi

Per Manafort sembrano poche anche le vie per uscirne in modo meno doloroso, visto che nemmeno il fattore dell'età sembrerebbe poter giocare in suo favore: "L'età di Manafort non elimina il rischio di recidiva che egli pone - in particolare dato che il suo modello di attività criminale si è verificato in oltre un decennio e che i crimini più recenti si sono resi colpevoli di aver avuto luogo da febbraio ad aprile 2018, quando ha cospirato per manomettere i testimoni in un momento in cui era sotto accusa in due distretti separati".


La situazione

Assieme alle accuse a suo carico, la posizione di Manafort è passata al vaglio degli inquirenti anche in relazione alle presunte ingerenze russe durante le presidenziali del 2016 anche se, come annunciato già alla vigilia, tali accuse non emersero durante il processo. Fatto sta che Mueller è apparso fin da subito intenzionato a utilizzare le conoscenze dell'ex capo-campagna di Trump per far luce sulla vicenda Russiagate. Nel frattempo, Manafort ha già trascorso cinque mesi in prigione per aver violato i termini della cauzione tentando di contattare i testimoni nel suo caso. Secondo coloro che hanno assistito alle ultime due udienze, l'ex uomo d'affari sarebbe apparso in non perfette condizioni fisiche, provato e con l'aspetto di "una persona invecchiata rapidamente".

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Migranti
LIBIA

Msf: "Emergenza malnutrizione nei centri per migranti"

Un pasto ogni 2-3 giorni: "La Libia non è un porto sicuro"
Lavorazione industriale del cuoio
LOCRI

Scoperta evasione fiscale da 10 mln di euro

Denunciati i legali rappresentanti di due società operanti nella concia del cuoio
Spaccio di droga
NAPOLI

Traffico di droga ed estorsioni, 11 arresti

I destinatari dei provvedimenti sono residenti tra Frattamaggiore e Frattaminore
Il bus incendiato a San Donato
L'ATTACCO

Bus incendiato: studenti ancora sotto choc

Buona parte degli alunni coinvolti non tornerà a scuola oggi. Sy sotto stretta sorveglianza
Auto di lusso
PORDENONE

Maxi truffa su auto di lusso: 835 persone raggirate

Decine di indagati. Eseguiti anche ingenti sequestri di immobili e valori in tutt'Italia
Tribunale

Chi ha buone orecchie intenda

La vicenda triste del capogruppo dei M5stelle al Comune di Roma insegna a tutti, ancora una volta, che non basta...