Matera, l'evento per gli anziani rimasti in città

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:00

E'purtroppo pacifico che la stagione estiva sia uno dei momenti peggiori dell'anno per le persone in età avanzata. Il caldo e la solitudine sono fattori molto pericolosi per gli anziani, infatti per questa particolare categoria di persone sono numerose le prescrizioni mediche. Però per dare conforto e un aiuto concreto non bastano solo gli aspetti scientifici. Anzi come spesso avviene sono quelli spirituali che possono fare la differenza. E l'ultima iniziativa in tal senso giunge da Matera.

L'evento 

“Crescere insieme in parrocchia”, anche quando si è nella terza età. Questo, in estrema sintesi, l’obiettivo che si propone il laboratorio avviato nella parrocchia di S. Antonio a Matera e che torna, venerdì 5 luglio, con un nuovo appuntamento. Infatti a partire dalle 20.30, negli spazi della parrocchia protagonisti saranno gli anziani, rimasti in queste settimane in città. Lo saranno innanzittutto con i loro racconti pieni di aneddoti e ricchi di vita vissuta. La condivisione delle esperienze saranno moderate da un conduttore. Ma le attività non finiscono qui, visto che sarà curato anche l'aspetto video, con la proiezione di un filmato dedicato agli usi e alle tradizioni del passato. La serata si concluderà con la degustazione della “Crapiata”, piatto tipico della civiltà contadina: zuppa di legumi, patate e cereali; piatto povero ma estremamente gustoso. Il laboratorio “Crescere insieme in parrocchia” si inserisce nel progetto più ampio “I Cammini tra radici e futuro. Il contributo dell’arcidiocesi di Matera-Irsina al percorso di Matera 2019” che è un progetto di Matera capitale europea della cultura 2019, coprodotto dall’arcidiocesi di Matera-Irsina, dall’associazione Parco culturale ecclesiale “Terre di luce” e dalla fondazione Matera-Basilicata 2019. È un'iniziativa aperta a tutte le diocesi della Basilicata, incentrata sulla valorizzazione dei “cammini” dei luoghi sacri, della cultura antropologica, delle tradizioni e della devozione lucana. A disposizione degli utenti anche un'app con cui potranno essere guidati nei loro percorsi. 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.