Così il male si serve del potere. Le insidie dello “sterco del diavolo”

Le insidie del potere: come il diavolo semina trappole sul cammino dell'umanità. Sos malaffare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:05

“L’elemento fondamentale dell’intervista del Pontefice all’Adnkronos è il comportamento dei manager della Chiesa rispetto al denaro e al potere. E la forte spaccatura con la visione di Papa Francesco, che invece ha un atteggiamento che afferma che bisogna essere distaccati rispetto al denaro, definito ‘sterco del diavolo‘”. Il giornalista e scrittore cattolico Paolo Brosio analizza il colloquio del Santo Padre con l’Adnkronos. Soprattutto in relazione all’atteggiamento di Francesco nei confronti degli scandali che hanno colpito la Chiesa.

Foto © Riccardo De Luca per AP

Le insidie del potere

“E’ chiaro che questi scandali -afferma Brosio- provocano una conseguenza drammatica. Già c’è poca gente che va in Chiesa, questi scandali allontanano. E condivido in pieno l’atteggiamento del Papa, che emerge chiaro nell’intervista, di lotta a tutto tondo rispetto al malaffare. Perché se andiamo a vedere, ha ragione lui. Il male si serve del potere, del denaro”.Potere

Peccati

Ma, aggiunge Brosio, “io dico anche una cosa. nell’intervista si parla di ‘casta meretrix’. E questo si sa, però è anche vero che il popolo che prega non si può far condizionare dai peccati della chiesa. Ma deve pensare a cercarsi il sacerdote santo e non corrotto”, evidenzia il giornalista e scrittore. Che puntualizza: “Bisogna pregare per il sacerdote o il cardinale che ruba. E non allontanarsi dalla Chiesa perché ci sono queste persone”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.