L’Amerigo Vespucci “sfilerà” lungo le coste dell’isola d’Ischia

Partita da Livorno a fine giugno, l'Amerigo Vespucci veleggia lungo la penisola per la tradizionale formazione degli allievi ufficiali dell'Accademia Navale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:39

La nave più bella della Marina Militare, che tutto il mondo ci invidia, l’Amerigo Vespucci, la notte del 26 luglio sfilerà lungo le coste dell’isola di Ischia. Dopo la richiesta del comune dell’Isola, il comando del veliero, ha dato l’assenso al saluto dell’isola e dalle 19 di domani navigherà a velocità ridotta dalle coste di Forio, passando per Lacco Ameno, Casamicciola ad Ischia Ponte.

I saluti

Nello specchio d’acqua davanti al Castello Aragonese, il veliero della Marina Militare italiana, sarà affiancato da una motovedetta della guardia costiera ischitana con a bordo il sindaco Enzo Ferrandino che porterà alla nave il saluto e il ringraziamento degli ischitani, che per la prima volta, insieme ai turisti, nelle loro acque potranno ammirare l’Amerigo Vespucci, vanto italiano.

La rievocazione

Rispettando le distanze di sicurezza, anche le unità da diporto potranno sfilare al fianco del veliero rievocando la tradizionale festa a mare degli scogli di Sant’Anna, annullata quest’anno per rispettare le norme anti contagio.

Le campagne di istruzione dell’Amerigo Vespucci

Nel 2021 l’Amerigo Vespucci spegnerà 90 candeline. Infatti, la nave scuola addetta alla formazione dei nuovi comandanti e ammiragli svolge servizio dal giugno 1931 quando, dopo essere stata consegnata alla Regia Marina, iniziò lo svolgimento delle sue attività insieme alla gemella Cristoforo Colombo.

Partita da Livorno a fine giugno, la nave scuola della Marina militare sta veleggiando lungo le coste della penisola per la tradizionale formazione dei giovani allievi ufficiali dell’Accademia Navale. In questo periodo, l’Amerigo Vespucci ha già salutato diverse città costiere e portuali italiani, omaggiandole passando davanti alle loro coste e, per l’occasione, illuminandosi con i colori della bandiera italiana.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.