Uccide moglie e figlio e si suicida

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:47

TTriplice tragedia familiare nel casertano. Un uomo di 72 anni ha ucciso la moglie di 63 anni e il figlio di 44 con un fucile da caccia, quindi ha rivolto l'arma contro se stesso e si è ucciso. E' accaduto nel casertano, all'interno di una azienda agricola sulla statale Casilina in zona Taverna Zarone, tranquilla località di campagna a pochi passi da Teano.

La lite

L'omicidio-suicidio è stato scoperto stamattina da un cittadino romeno che ha subito allertato i carabinieri della Compagnia di Capua, che seguono le indagini. Entrati nella tenuta, i militari hanno trovato distesi sul terreno e in una pozza si sangue i corpi di tre persone, tra cui quello di un anziano che aveva vicino un fucile da caccia.

Le vittime sono state immediatamente identificate. La posizione dei corpi e l'arma trovata accanto al 72enne hanno indirizzato le prime indagini verso l'ipotesi, al momento l'unica accreditata, del duplice omicidio-suicidio: dopo una lite, l'uomo ha probabilmente imbracciato il fucile indirizzando il fuoco contro i congiunti per poi togliersi la vita.

Sono comunque in corso gli accertamenti per capire la causa del folle gesto: se, come probabile, all'origine vi siano stati dissidi familiari o se la tragedia possa essere legata a particolari condizioni di salute dell'uomo. Le salme, dopo il primo esame esterno da parte del medico legale intervenuto sul posto, sono state portate all'istituto di medicina legale di Caserta per l'esame autoptico.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.