Treno urta piattaforma: 3 operai feriti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:10

Tre operai sono rimasti feriti a Firenze dopo che un treno merci in transito ha urtato la piattaforma su rotaia da cui stavano eseguendo lavori di manutenzione con una scala motorizzata. E' accaduto poco dopo la mezzanotte nella galleria ferroviaria Pellegrino, fra le stazioni di Campo Marte e Statuto. L'urto ha sbalzato sulla massicciata i tre uomini che sono stati soccorsi dai Vigili del fuoco e consegnati al personale del 118 che li ha stabilizzati e immobilizzati prima di trasferirli al pronto soccorso. Le condizioni degli operai non sono gravi, ma la linea ferroviaria di “cintura” tra le stazioni di Firenze è rimasta chiusa per tutta la notte e solo alle 6 è stato riaperto un binario. Sul posto è arrivata la scientifica della Polizia di Stato e Polfer e personale Rfi per eseguire i rilievi. Inoltre è stato richiesto l'intervento del Pisll (Servizi di prevenzione, igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro). 

 “La circolazione di alcuni treni a lunga percorrenza e regionali sulla linea di cintura Firenze Rifredi – Statuto – Campo Marte è temporaneamente deviata via Firenze Santa Maria Novella per l'indisponibilità di uno dei due binari”. E' quanto si legge in una nota di Rfi nella quale si aggiunge che: “Fino alla ripresa della normale circolazione, alcuni convogli potranno registrare allungamenti dei tempi di percorrenza e cancellazioni. L'indisponibilità del binario è stata causata da un urto avvenuto poco dopo la mezzanotte nella galleria de 'Il Pellegrino', nei pressi di Firenze Statuto, tra un treno merci in transito in direzione Sud ed un carrello dei lavori di una ditta esterna che stava effettuando lavori di manutenzione programmata. Le cause sono in corso di accertamento. Quaranta gli operatori del Gruppo FS Italiane (25 di Rete Ferroviaria Italiana e 15 di Trenitalia) impegnati negli interventi per la ripresa della normale circolazione – si conclude nella nota – e nell'informazione e nell'assistenza per le persone in viaggio”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.