Strangola la moglie e si butta nel vuoto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:52

Nuovo caso di omicidio-suicidio è accaduto questa mattina a Senorbì, nel Sud Sardegna, a circa 40 chilometri da Cagliari. Un uomo ha ucciso la moglie e poi si è tolto la vita. È La vittima è Paola Sechi, 51 anni casalinga che – secondo quanto dicono fonti investigative – sarebbe stata strangolata dal marito Carlo Cincidda, 62 anni, ex dipendente della cantina sociale. L'uomo si sarebbe tolto la vita lanciandosi nel vuoto. Il corpo è stato trovato dai carabinieri intervenuti in loco vicino alla cantina sociale del paese.

A lanciare l'allarme sarebbero stati i vicini della coppia. I militari hanno trovato prima la donna senza vita in casa e, circa 50 minuti, il cadavere di Cincidda non troppo distante dalla cantina sociale in cui aveva lavorato per tanti anni. Da quanto ipotizzato, all'origine dell'omicidio-suicidio ci sarebbero stati dei dissidi improvvisamente culminati in tragedia.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.