Schianto nella notte: morti 2 marocchini, si cerca il terzo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:31

Tragico incidente, nella notte tra venerdì e sabato, nelle vicinanze di Bellusco, in provincia di Monza e Brianza. Due uomini, entrambi di nazionalità marocchina, sono stati travolti e uccisi la notte scorsa lungo la Strada provinciale 2 nei pressi di Bellusco (Monza) dall'auto condotta da una ragazza di 21 anni di Ornago (Monza). I Vigili del fuoco e carabinieri stanno inoltre cercando in zona una terza persona che potrebbe essere stata investita. Le vittime sono Aziz Oukhanekch, 38 anni, e Youssef Oujaa, 33 anni

Lo schianto

La vettura della giovane ha travolto le vittime mentre camminavano a bordo della strada intorno alle quattro. Dopo lo schianto, la ragazza ha chiamato i soccorsi. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e il 118, ma per i due maricchini non c'è stato nulla da fare: sono entrambi morti sul colpo. A causa dell'impatto, estremamente violento, il corpo di uno dei due uomini è stato scaraventato in una scarpata dove è stato trovato solo dopo diverse ore di ricerche. La 21 enne è stata invece trasportata in ospedale in forte stato di stress ma non ha riportato ferite. é stata inoltre sottoposta, come da prassi, agli esami tossicologici per verificare se avesse assunto droga o alcool prima di mettersi al volante.

Durante gli accertamenti, le forze dell'ordine hanno scoperto che – due ore prima dell'incidente mortale – le due vittime erano a bordo di un'auto che era stata controllata dai carabinieri del Nucleo radiomobile e che avevano sospeso la patente al conducente in quanto ubriaco. I pompieri stanno quindi cercando di capire se anche questa persona sia stata travolta o invece si sia salvata perchè non era con le vittime al momento dello schianto.
   

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.