Ragazza accoltellata in strada

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:04

Poteva finire in tragedia l'ennesimo episodio di sangue avvenuto oggi a Londra, capitale della Gran Bretagna. Una ragazza sulla ventina è stata accoltellata questa mattina poco dopo le 10:00 (le 11:00 in Italia) in un quartiere nord della città. La giovane è stata trasportata in ospedale con una eliambulanza ma – riporta il Mail onLine – non sarebbe in pericolo di vita. Finora la polizia non ha eseguito alcun arresto, né si conoscono le cause di questa nuova aggressione, che riaccende i riflettori sull'impennata di violenza nella capitale britannica, tra le più pericolose d'Europa.

102 morti ammazzati

L'ultimo episodio – questa volta mortale – il 31 agosto, quando una donna sulla sessantina è stata assassinata nel borgo di Bromley, nel sudest di Londra. La polizia, poche ore dopo, ha riportato il Daily Mail, ha arrestato un uomo di 36 anni come sospetto assassino. Con questo omicidio, è salito a 102 il bilancio delle persone morte ammazzate nella capitale britannica dall'inizio dell'anno.

Due giorni prima, lunedì 29 agosto, un altro ragazzo era stato accoltellato in strada, per fortuna senza conseguenze mortali, durante il famoso carnevale di Notting Hill, quartiere centrale londinese reso celebre dall'omonimo film del '99 con Julia Roberts e Hugh Grant. L'ultimo fine settimana di agosto vi si svolge il variopinto carnevale caraibico, un evento che dura una settimana e attrae ogni anno migliaia di persone in strada e conta la partecipazione di svariati carri, attrezzati con sound system, che sfilano per il quartiere. E' spesso causa di numerosi danni e scontri tra manifestanti e polizia. Anche quest'anno, oltre all'accoltellamento, ci sono state oltre 370 persone arrestate. Le accuse: spaccio di droga e detenzione di oggetti pericolosi come coltelli, taser e spranghe. 
   

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.