Frode sull'acquisto di biglietti aerei: 79 arresti in 60 Paesi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:36

Centinaia di biglietti aerei acquistati fraudolentemente. E' quanto scoperto grazie a una maxi operazione internazionale, denominata  “Global Airport Action Day“, avviata dalle forze di polizia nazionali in 60 Stati. Le indagini hanno scoperchiato il fenomeno – diffuso ovunque – dell'acquisto fraudolento di biglietti aerei attraverso l'uso indebito di carte elettroniche di pagamento e hanno portato all'arresto di 79 arresti e alla segnalazione di oltre 165 transazioni economiche. 

L'operazione

L'operazione, durata quattro giorni, è scattata il 18 novembre dopo una lunga attività investigativa che ha interessato 200 aerostazioni in 60 Stati dei cinque continenti e che è stata resa possibile anche grazie alla fattiva collaborazione di 56 vettori operanti nel campo del trasporto aereo e 12 agenzie di viaggio specializzate per gli acquisti dei biglietti on line, nonché di Mastercard, Visa, American Express, IATA e Perseuss. Il blitz, in 60 Paesi, è stato effettuato dalla polizia italiana con il supporto di Interpol, Europol, Ameripol, Frontex, Eurojust e Iata. Il coordinamento operativo in tutto il mondo è stato garantito dal Command Post presso Europol a L'Aja, ed è stato garantito dalle informazioni provenienti da Singapore, per le attività negli aeroporti asiatici; Bogotà, per le attività negli aeroporti dell'America del sud; Usa, anche per le attività negli aeroporti del Canada.

Italia

In Italia i controlli hanno portato alla verifica di 11 posizioni e alla denuncia di 4 persone (residenti rispettivamente a Milano Malpensa, Napoli Capodichino, Roma Fiumicino), trovate in possesso di biglietti aerei acquistati con carte utilizzate in frode. Il Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni ha allestito una Sala Operativa nazionale, con compiti di coordinamento del personale sul territorio italiano, che ha operato presso gli aeroporti di Milano Malpensa – Roma Fiumicino – Roma Ciampino – Napoli Capodichino – Venezia Marco Polo – Fontana Rossa Catania – Bergamo Orio al Serio – Firenze Amerigo Vespucci. Complessivamente, gli operatori della Polizia Postale e delle Comunicazioni in tutta Italia hanno provveduto al controllo di 124 viaggiatori. “La frode dei biglietti aerei è per natura senza confini. Questa operazione è stata il culmine di molti mesi di meticolosa pianificazione tra Europol, forze dell'ordine, magistratura e agenzie di frontiera, compagnie aeree e società di carte di credito ed è un perfetto esempio di come le nostre forze congiunte possono dare un contributo distintivo nella lotta contro questi sindacati criminali che operano oltre confine”, ha dichiarato Wil van Gemert, vice Direttore esecutivo di Europol. Secondo gli investigatori il fenomeno è insidioso perché può celare attività criminali come l'immigrazione clandestina, la tratta di esseri umani e il traffico di stupefacenti.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.