Fiamme a Maiorca: evacuate 60 case

ULTIMO AGGIORNAMENTO 1:21

Fiamme e vento hanno per ore impegnato i Vigili del fuoco sull'isola di Maiorca dove, nella zona boschiva di Coll de Siller, un vasto incendio ha costretto la Guardia civil a sgomberare 60 abitazioni situate nei pressi del punto di maggior intensità del rogo. L'area in questione si trova a poca distanza da Port de Pollença, nella parte settentrionale della più grande delle Baleari. Sono state almeno una cinquantina le squadre di pompieri al lavoro per domare l'incendio, dichiarato al livello massimo di allerta a causa della sua vicinanza alle case: un compito reso ulteriormente difficile dalle forti raffiche di vento che hanno continuato ad alimentare le fiamme. Durante la notte, inotlre, non è possibile ricevere aiuto dai canadair.

Le ipotesi

Le operazioni per estinguere il vastissimo rogo hanno coinvolto anche altri enti, come la Polizia locale di Pollença, la Guardia civil e la Protezione civile, oltre a diversi funzionari dell'Instituto Balear de la naturaleza (Ibanat). Un portavoce del centro ha avanzato alcune ipotesi circa l'origine delle fiamme, indicando la possibile causa nell'esplosione di una torre dell'alta tensione, situata in una zona poco distante. Tale ipotesi è in corso di verifica da parte delle Forze dell'ordine. Una testimone, però, come riportato da alcune fonti locali, avrebbe riferito che, solo poco prima dell'incendio, la corrente della sua abitazione sarebbe saltata.

Situazione monitorata

Secondo quanto riportato dalla locale agenzia meteorologica, il vento ha continuato a soffiare a raffiche di oltre 100 chilometri orari, con regressione progressiva prevista con il passare delle ore: l'allarme, al momento, resta comunque arancione considerando che, pur diminuendo, le folate potrebbero toccare i 50-60 km/h quale picco massimo di intensità. Il governatore della regione, Francina Armengol, ha incoraggiato via Twitter l'opera dei soccorritori, manifestando “massima preoccupazione” e invitando i “professionisti che lavorano per spegnere l'incendio” a mantenere “tanta forza e prudenza”. Il ministro dell'Ambiente spagnolo ha riferito che, finora, nessuna casa è stata colpita dalle fiamme. La vigilanza, per ora, resta massima.

 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.