LUNEDÌ 02 DICEMBRE 2019, 16:11, IN TERRIS

MARCHE E ABRUZZO

Colpo alla mala nigeriana: 8 arresti

L'operazione della Polizia di Teramo che ha portato allo smantellamento di una grossa organizzazione criminale

MANUELA PETRINI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Agente della Squadra mobile della polizia di stato - immagine di repertorio
Agente della Squadra mobile della polizia di stato - immagine di repertorio
N

ella giornata dedicata all'abolizione della schiavitù, la Polizia di Teramo ha portato a termine una vasta operazione con la quale ha smantellato una grossa organizzazione criminale dedita al traffico di esseri umani, sfruttamento della prostituzione e riciclaggio internazionale di soldi. Le manette sono scattate ai polsi di otto persone di nazionalità nigeriana


L'indagine

L’operazione “The Travellers”, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia de L’Aquila e svolta alle prime ore del 2 dicembre dalle Squadre Mobili di Teramo, Ascoli, Fermo, Macerata e dal Reparto Prevenzione anticrimine di Pescara, ha eseguito i provvedimenti emessi dal Gip dell’Aquila. Gli arrestati risiedono a Fermo, Civitanova Marche, San Benedetto, Martinsicuro, Porto Sant’Elpidio, Corropoli e Castiglione dei Pepoli nel Bolognese. Due di loro sono stati fermati all’aeroporto di Fiumicino e al casello di Teramo dell’A24. Uno dei fermati risulta, al momento, irreperibile. Le due persone fermate all'aeroporto di Fiumicino sono stati trovati in possesso di circa 400 mila euro. Si pensa però - visto che in un anno sarebbero tornati in Nigeria almeno un centinaio di volte - che il giro d'affari abbia raggiunto i 7,5 milioni di euro


Il modus operandi

"Le indagini sono iniziate più di un anno e mezzo fa e già nel mese di luglio avevano portato all'esecuzione di una misura applicativa di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 4 donne di nazionalità nigeriana per i reati di tratta di esseri umani, sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione, favoreggiamento e sfruttamento dell'immigrazione clandestina, di 12 giovani donni nigeriane, esercitanti il meretricio giornalmente sulla Bonifica del Tronto, dopo essere giunte in Italia con la promessa di un lavoro migliore, previa sottoposizione in patria a un rito wodoo, salvo poi essere costrette a prostituirsi per pagare il debito contratto con il viaggio", spiega a In Terris la dirigente della squadra mobile di Teramo e vicequestore aggiunto, la dott.sa Roberta Cicchetti. Con le otto misure di custodia cautelare in carcere di oggi, spiega, è stata smantellata un'organizzazione criminale, fatto che ha permesso di capire come veniva movimentato, e quale era la destinazione finale, del denaro guadagnato dalle dodici ragazze costrette a prostituirsi sulla bonifica del Tronto. "L'organizzazione aveva basi a Teramo, Fermo, Martinsicuro, Ascoli Piceno e Macerata, fondamentalmente riciclavano verso la Nigeria i proventi dello sfruttamento della prostituzione. Li riciclavano e autoriciclavano transnazionalmente attraverso viaggi in aereo in Nigeria, i soldi venivano abilmente occultati nei bagagli al seguito - spiega la dirigente della squadra mobile -. Il sistema utilizzaro per far arrivare ai vertici delle organizzazione criminali questi soldi, è quello dell'hawala. Il committente che ha necessita di far arrivare a un destinatario che si trova in Nigeria il denaro, si rivolge agli 'associati' che si trovano qui nel nostro territorio e chiede la possibiltà di ricevere subito dei soldi. L'associato telefona ai referenti in Nigeria, riferendo di aver ricevuto la somma dal committente e quindi, su base fiduciaria, il referente in Nigeria, lo dà al destinatario. I soldi anticipati dall'hawaladar nigeriano, gli vengono poi restituiti dall'hawaladar che si trova in Italia, in seguito dei viaggi che vengono effettuati". 

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La bandiera italiana sventola sul Palazzo del Quirinale, 30 maggio 2018 - Foto © Tony Gentile per Reuters

Italia senza previsioni

Il rapporto del CENSIS, la Fondazione presieduta dal sociologo cattolico Giuseppe De Rita, ha messo, come di consueto,...
Giuseppe Conte e Roberto Gualtieri
GOVERNO

Manovra, accordo su plastic e sugar tax

Una rinviata a luglio e ridotta dell'85%, l'altra a ottobre. Il premier: "Recessione scongiurata, non siamo il...
Mario Sossi durante il rapimento
MAGISTRATURA

E' morto il giudice Mario Sossi: fu rapito dalle Br

Pubblico ministero nel processo alla XXII Ottobre: il suo sequestro durò oltre un mese
Il vertice di maggioranza
GOVERNO

Manovra, braccio di ferro sulle microtasse

Frizione Italia Viva-Pd, sospeso il vertice. Bellanova: "Con plastic e sugar tax si rischia il disastro occupazionale"
Pedoni solitari
53° RAPPORTO CENSIS

Italiani sempre più ansiosi e dipendenti da smartphone

Lo scenario politico odierno è affollato da "non decisioni"
Bimba in lacrime al nido
VARESE

Maltratta i bimbi e si apparta col compagno: maestra sospesa

"Guardati, fai schifo", "piangi che così ti passa" sono le frasi rivolte alle piccole vittime del...
Alluvioni e fiumi in piena in Burundi
METEO

Il maltempo mette in ginocchio il Burundi: già 28 morti

Nove Paesi dell'Africa orientale stanno subendo gli effetti delle piogge con frane e alluvioni
Volontarie della croce rossa e personale ospedaliero
SALUTE

Firmato accordo tra Croce rossa e Campus bio-medico

Le crocerossine, con la loro attività di volontariato, supporteranno l’attività infermieristica
La polizia circonda il furgone Ups dopo l'inseguimento
FLORIDA

La rapina finisce in tragedia: 4 morti a Miami

I banditi fermati dopo un lungo inseguimento: due "vittime collaterali" e una donna ferita alla testa
Un bambino migrante
MIGRANTI

Quasi 6500 minori non accompagnati vivono in centri d’accoglienza

Unicef: "Altri 5000 giovani migranti e rifugiati arrivati nel nostro Paese soli sono irreperibili"

Sondaggio che va, sondaggio che viene

Abbiamo sottolineato più volte che la politica ormai è scandita da sondaggi. Bene che vada settimanali....
Parte del manifesto blasfemo apparso a Bologna

Un'offesa alla Mamma Celeste

A Bologna, una festa universitaria diventa blasfema