Chiavetta Usb con esplosivo: agente gravemente ferito

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:04

Un ispettore della sezione di polizia giudiziaria della Procura di Trapani, Gianni Aceto, è rimasto gravemente ferito alla mano sinistra mentre stava inserendo una chiavetta usb in un computer.

Il sospetto

La chiavetta, contenuta in un plico, era stata inviata ad un avvocato trapanese con un plico; il pacco, indirizzato espressamente al legale, riportava come mittente “Ordine degli avvocati di Trapani”. Dopo aver accertato che l'Ordine non gli aveva inviato niente, insospettitosi, l'avvocato ha fatto denuncia dell'accaduto e ha consegnato il plico in Procura per far effettuare gli accertamenti di rito.

Secondo una prima ricostruzione, all'interno della pendrive – una memoria di massa portatile che si collega al computer mediante la porta Usb – era però stato nascosto dell'esplosivo. Una volta tentato l'inserimento è infatti avvenuta la deflagrazione: all’agente sono saltate tre dita della mano sinistra. L'agente è attualmente ricoverato presso l'ospedale di Trapani.

   

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.