Arabia Saudita: condannato per traffico di droga, giustiziato con la sciabola

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:01

Un arabo, condannato a morte per traffico di droga, è stato decapitato con la sciabola oggi a Jawf, nel nord dell’Arabia Saudita. Lo ha reso noto il ministero dell’Interno in un comunicato. Con quella di oggi sale a 66 il numero delle esecuzioni nel Paese dall’inizio dell’anno. L’Ong Human Rights Watch ha denunciato di recente l’aumento dei condannati a morte nello Stato ultra conservatore, sottolineando che 19 persone, tra le quali otto condannate per reati come traffico di droga e stregoneria, sono state giustiziate tra il quattro e il 20 agosto scorso.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.