Accoltellato mentre è in sella al suo motorino: muore infermiere a Nocera Inferiore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:57

Si chiamava Maurizio Fortino, l’infermiere 52enne che nella notte è stato ucciso a Nocera Inferiore a Napoli. Secondo quanto riportato dal giornale online Fanpage, erano da poco passate le 22, quando in sella al suo scooter, sarebbe stato avvicinato da un uomo che lo ha colpito con una coltellata alla schiena. Aiutato da un passante, l’infermiere ha cercato di raggiungere l’ospedale Umberto I dove era dipendente. Fortino è stato soccorso dal conducente di un auto di passaggio che ha assistito al crimine. Arrivato in gravi condizioni al pronto soccorso della struttura sanitaria, l’infermiere è morto mentre i medici cercavano di salvargli la vita in sala operatoria. Il colpo, infatti, gli aveva perforato un polmone e Fortino è morto a causa della grande quantità di sangue che ha perso.

Motivi sentimentali dietro l’omicidio

In un primo momento, gli investigatori avevano ipotizzato che l’efferato crimine fosse il tragico epilogo di una rapina. Ma dopo le indagini, gli investigatori hanno ipotizzato la pista passionale.

Fermato il presunto killer

Dopo aver visionato le registrazioni di alcune telecamere di videosorveglianza presenti nella zona, i carabinieri della sezione radiomobile di Nocera Inferiore – titolari dell’indagine – hanno fermato un 42enne originario del posto, ritenuto essere il presunto omicida di Maurizio Fortino. L’infermiere, molto conosciuto nella sua cittadina, era marito e padre di famiglia.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.