Mons. Lori di Baltimora: “Scioccato e rattristato”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:27

L'arcivescovo William E. Lori di Baltimora si è detto “scioccato e rattristato”  per l'assassinio di 5 giornalisti – tre uomini e due donne – uccisi giovedì scorso nella sede della “Capital Gazette” di Annapolis da Jarrod W. Ramos, originario di Laurel e da anni in causa giudiziaria con il giornale. Le comunità della diocesi di Baltimora stanno offrendo preghiere, celebrazioni e sostegno concreto alle famiglie e il presuel, nel “chiedere il riposo eterno per i defunti”, ha esortato a non dimenticare “chi è rimasto vivo, i familiari, gli amici gli altri colleghi giornalisti che ne piangono la perdita”. Tutte le messe del fine settimana saranno dedicate alle vittime, ai feriti e ai familiari e le bandiere saranno tutte a mezz’asta.

Padre John Tizio, parroco di Santa Maria in Annapolis, ha dichiarato che l’assassinio è stato “un atto insensato e di violenza verso la città. I nostri cuori e le nostre menti sono pieni di dolore, in questo dolore sappiamo il nostro Dio ci aiuterà a trovare la guarigione, la pace e la forza nella fede e nei fratelli”.

Il Ceo di Catholic Review Media, Christopher Gunty, ha assicurato che tutto lo staff dell’associazione si unirà alla preghiera chiedendo “la fine di questi brutti incidenti, e della violenza delle armi”. Quella di Annapolis è la 154 sparatoria verificatesi negli Usa da gennaio 2018.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.