Libreria Editrice Vaticana: “Francesco pastore e teologo”

La necessaria complementarità tra le due dimensioni. La vita e la fede. La riflessione e il discernimento. La pastorale e la teologia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:05
Francesco

La teologia del pastore Francesco. Sarà presentato in Vaticano ai mass media il 22 settembre il libro “Francesco pastore e teologo“. A cura di Daniel Palau Valero. Ed edito dalla Libreria Editrice Vaticana (Lev). Interverranno Andrea Tornielli, direttore editoriale del Dicastero per la Comunicazione. Il cardinale Juan José Omella y Omella, arcivescovo di Barcellona. Monsignor Aurelio García, sotto-segretario della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti. Don Armand Puig i Tàrrech, rettore dell’Ateneo Universitario Sant Pacià (Barcellona). Il professor Daniel Palau Valero, curatore del volume e direttore della cattedra di Teologia Pastorale “arquebisbe Josep Pont i Gol”. La presentazione sarà trasmessa via streaming.Francesco

Il pontificato di Francesco

Il libro raccoglie i contributi di specialisti intervenuti al convegno che si è tenuto a Barcellona nel novembre 2019. All’Ateneo Universitario Sant Pacià. Il testo è incentrato sulla proposta missionaria di papa Francesco. E aiuta a comprendere meglio come il Pontefice sia recepito in diversi continenti e aree culturali diverse. Al centro vi è l’esigenza di dare risposte alle domande più urgenti sul cristianesimo di oggi. E soprattutto di effettuare in modo definitivo una buona correlazione tra pastorale e teologia. Nella convinzione di cosa comporti parlare di pastoralità della teologia. Nel senso di una proposta missionaria. E cioè la necessaria complementarità tra le due dimensioni. La vita e la fede. La riflessione e il discernimento. La pastorale e la teologia. Ciò dona forza e credibilità alla missione di un popolo mosso dallo Spirito.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.