BLITZ DEL PONTEFICE DALL’OTTICO: “NON VOGLIO SPENDERE, TENIAMO LA VECCHIA MONTATURA”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:05

Stupore fra i passanti a Roma in Via del Babuino oggi a Roma dove l’ottica Spiezia ha accolto un cliente molto particolare: Papa Francesco, giunto appositamente dal Vaticano per cambiare gli occhiali. Una folla di curiosi si è accalcata fuori dalle vetrine mentre il Papa si misurava la vista e provava diversi modelli. IL Pontefice è stato accolto dal proprietario Alessandro Spiezia, al quale ha detto: “Non voglio una montatura nuova, bisogna rifare solo le lenti. Non voglio spendere”. Poi all’orecchio ha aggiunto: “Mi raccomando, Alessandro: mi faccia pagare quello che è dovuto”.

A raccontarlo ai giornalisti è lo stesso Spiezia. Papa Francesco, che ha spiegato che il Pontefice era già atteso nel negozio dove si è recato in auto dal Vaticano con il suo cerimoniere, monsignor Guillermo Karcher. Già in passato il Pontefice si era rivolto alla stessa ottica per realizzare degli occhiali e, ora, è tornato con una nuova prescrizione per le lenti in quanto ha difficoltà a vedere da vicino.

Entrato nel negozio, l’ottico ha comunque provveduto a fare un nuovo esame della vista al pontefice, esame che ha evidenziato la necessità di lenti multifocali per la vista sia da lontano sia da vicino. Per cui si è deciso di aggiornare la gradazione delle lenti. A questo punto l’ottico gli ha proposto varie nuove montature tra cui scegliere ma Bergoglio ha preferito di no: “Non voglio spendere, teniamo la vecchia montatura e cambiamo solo le lenti”, ha richiesto.

“Io accontento sempre i miei clienti – ha quindi raccontato Spiezia ai giornalisti tenendo a sottolineare che quando è stata verificata la necessità di cambiare gli occhiali è stato lo stesso pontefice a dire in Vaticano: “Voglio andare da Spiezia”. Prima del saluto, il Papa ha abbracciato Spiezia e, avvicinandosi all’orecchio dell’ottico, gli ha detto: “Alessandro io voglio pagare gli occhiali”. “Santità, mi pagherà in base a quello che io avrò pagato”, gli ha risposto il negoziante.

Raccontando la visita del Pontefice, l’ottico, titolare di una bottega storica del centro di Roma, ancora si commuove: “In questi cinquant’anni di attività ne sono passati tanti di personaggi illustri da me, Fellini, la Masina, Pietro Germi, Eduardo De Filippo, Soraya, Lucia Bosè, e perfino Bill Clinton, ma ricevere il Santo Padre è un’emozione che mette i brividi”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.