Supermercato dismesso usato come fabbrica clandestina di mascherine

Sequestrati a Nola in un opificio oltre 100mila dispositivi di protezione individuali con loghi contraffatti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:39
Mascherine sequestrate dalla guardia di Finanza

Una fabbrica clandestina di mascherine è stata sequestrata in provincia di Nola dalla Guardia di Finanza di Napoli. In un supermercato dismesso era stato allestito un opificio destinato alla produzione di mascherine fasulle e di oltre 100mila dispositivi di protezione individuali con loghi contraffatti. Denunciata una persona per contraffazione, ricettazione e frode. In un altro intervento, in una ditta di abbigliamento all’ingrosso, sequestrate altre migliaia di mascherine senza requisiti di sicurezza sanitaria.

Torino, folla per le Frecce: “Così non funziona”

E’ iniziato da Torino il giro d’Italia delle Frecce Tricolori. Molte persone si sono fermate a guardare il loro passaggio nel capoluogo piemontese. Troppe, secondo il comune. Tanto che è finito sul tavolo di pubblica sicurezza il dossier sugli assembramenti formatisi in diversi punti di Torino per il passaggio delle Frecce Tricolori. Ad annunciarlo, su facebook, è stata la sindaca Chiara Appendino. “Sono più che felice di complimentarmi con i torinesi e riconoscere l’impegno, loro e di noi come Istituzioni, quando le cose funzionano – scrive -. Ma questo non è stato il caso. Porterò questa situazione al tavolo di pubblica sicurezza”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.