Accadeva oggi: nel 1924 nasceva Mister Allegria (VIDEO)

Oggi sarebbe il 96° compleanno del “re del quiz”: ricordiamo la sua vita e i suoi successi, come gli storici programmi “Lascia o raddoppia?”, “Rischiatutto” e “La ruota della fortuna”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:49

“Amici ascoltatori, allegria!” avrebbe cominciato così un suo intervento televisivo Mike Buongiorno, anche oggi, nonostante le paure e le tensioni che pervadono il quotidiano di tutti, lui avrebbe trovato il modo di strappare un sorriso. Oggi però, nel giorno del suo compleanno, tocca a chi è rimasto ricordarlo far si che la sua genialità e simpatia non venga dimenticata, affinché possa rimanere per sempre un modello di buona e sana televisione.

Video editato da John Rottoli ©

La sua vita

Oggi, venerdì 26 maggio, sarebbe stato il 96° compleanno di Mike Bongiorno, battezzato come Michael Nicholas Salvatore Bongiorno. Il presentatore considerato il fondatore della televisione italiana insieme a Corrado e Raimondo Vianello. Era figlio di una donna torinese, Enrica Carello, appartenente ad una famiglia borghese, e di Philip Bongiorno, figlio di un emigrante siciliano in America. Il padre era avvocato e politico, presidente dell’associazione Sons of Italy in America, che raggruppava immigrati in America di origine italiana.

“TEATRO10” (1971) Alberto Lupo – Mike Bongiorno – Corrado e Pippo Baudo-video editato da MusicaMovie eTiVi

Dopo la separazione dei genitori e la Grande Depressione del ’29 tornò a Torino con la madre, andando a vivere insieme a lei dagli zii. Qui collaborò con il quotidiano La Stampa come giornalista sportivo mentre ancora studiava al Liceo Classico Massimo D’Azeglio. Dopo decise di arruolarsi nella Resistenza e dato che conosceva l’inglese, fu impiegato dai partigiani italiani per portare messaggi agli Alleati americani e successivamente venne arrestato dai tedeschi. Fu anche internato in un campo di concentramento ma prima della fine della seconda guerra mondiale fu liberato grazie ad uno scambio di prigionieri tra Stati Uniti e Nazisti. Fu uno dei periodi bui della sua vita che durante un’intervista commentò così: Sa, senza una salda fede in Gesù e nella religione, non avrei mai e poi mai potuto superare i momenti bui della mia vita.

Rischiatutto (1972) – 2°finale-Video editato da favavideochannel

Dopo questo periodo decise di tornare a New York dove lavorò come giornalista e conduttore radiofonico, per poi ripartire per l’Italia, dove venne assunto in RAI, ancora una volta come conduttore radiofonico. In seguito approdò alla televisione, dove lanciò il primo quiz italiano, il mitico “Lascia o raddoppia?”.

I suoi programmi di successo

Mike fu tra i protagonisti di Carosello, lanciò e condusse storici programmi come il Rischiatutto, Telemike, La ruota della fortuna, Bravo Bravissimo, ma per diverse volte condusse anche il Festival di Sanremo, di cui l’ultima con Valeria Marini e Piero Chiambretti, e in seguito Paperissima Sprint, che sostituiva Striscia la notizia, e, tornato in RAI, anche un’edizione di Miss Italia nel 2007 insieme a Loretta Goggi.

La morte

Un infarto lo porta via nella notte dell’8 settembre 2009, all’età di 85 anni, in un hotel di Monte Carlo, dove si trovava con la moglie Daniela Zuccoli, con la quale, assieme ai figli, aveva anche fondato una casa di produzione, la Bongiorno Production, per i programmi di intrattenimento. 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.