SI FINGE MORTO PER SFUGGIRE AL MATRIMONIO

Logo Interris - SI FINGE MORTO PER SFUGGIRE AL MATRIMONIO
Logo INTERRIS in sostituzione per l'articolo: SI FINGE MORTO PER SFUGGIRE AL MATRIMONIO

Molto spesso con l’avvicinarsi della data delle nozze, molti uomini (ma anche molte donne) si fanno prendere dal panico. Probabilmente ci si rende conto di non essere pronti per il grande passo o in altri casi, il matrimonio può essere visto come una gabbia dorata. C’è chi inventa le scuse più strane per poter fermare la macchina organizzativa delle nozze e il caso che arriva dal Regno Unito ne è una prova. Tucker Blandford, 23enne degli Stati Uniti, ha conosciuto quella che doveva essere la sua futura moglie Alex, quando la ragazza ha fatto un anno di studio negli Usa.

Poco prima che la giovane tornasse a casa, lui si era dichiarato e le aveva fatto la proposta di matrimonio. Sono seguite telefona tra i due in cui le le diceva di aver organizzato tutto, di aver prenotato il locale per il ricevimento, ma il ragazzo non aveva ancora comunicato alla sua famiglia che aveva chiesto la mano di Alex. Ma quando il giovane si è reso conto di non volersi sposare, ha scelto una via un po’ estrema per dirlo alla sua fidanzata. Alex ha infatti ricevuto una telefonata del padre del ragazzo in cui le comunicava che il giovane si era suicidato, che da tempo era depresso e aveva scelto di porre fine alla sua vita gettandosi sotto un’auto.

Inutile dire lo sgomento e il dolore della ragazza che ha subito chiamato la madre del suo fidanzato, ma si è trovata di fronte ad una situazione ancora più sconvolgente. Non solo la donna non sapeva nulla del matrimonio, ma poteva anche garantire che il figlio era vivo e stava benissimo. A quel punto la ragazza ha ripensato alla telefonata e ha riconosciuto che la voce era quella del fidanzato. Tucker si era reso conto che non voleva sposarsi, ma non sapeva come dirlo alla sua ragazza così ha preferito fingere la sua morte piuttosto che affrontare la situazione in modo razionale.