In città con il carro armato della Seconda guerra mondiale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:04

Il secondo conflitto mondiale è terminato da più di 70 anni. Eppure ci sono ancora tante persone che si divertono, giocando a fare la “guerra“. Le ragioni di questo piacere restano oscure alla maggior parte di noi: i conflitti per definizione seminano morti e infelicità. Ma c'è chi si ostina a “parafrasare” le battaglie, basti pensare ai tanti giochi da tavolo sul tema. Però in Polonia un trasportatore speciale ha superato ogni limite immaginabile. All'uomo di 49 anni era stato affidato il compito di trasferire un carro armato sovietico presso un museo. I problemi sono sorti quando un guasto meccanico ha fermato il mezzo, così il conducente invece che chiedere aiuto a deciso prima di ubriacarsi e in un secondo momento ha deciso di abbandonare il T-44 sul ciglio della strada. Forse nel suo ragionamento dava per scontato che il carro sarebbe passato inosservato, come qualsiasi altra auto o motorino. 

La segnalazione di un abitante preoccupato  

Inizialmente gli agenti della Polizia Locale di Pajęczno, località della Polonia centrale, non credevano alla “soffiata” fatta da un loro compaesano allarmato. Una volta arrivati sul posto indicato dalla segnalazione si sono dovuti ricredere, visto che hanno trovato il T-44 parcheggiato in strada e un uomo in piedi accanto al mezzo militare. Gli agenti hanno scoperto che era un “passeggero” del veicolo corazzato. Presto, come detto, la polizia ha trovato anche l'attore protagonista di questa colossale “bravata”. Il signore adesso rischia 2 anni di carcere per aver guidato ubriaco e altri 8 anni per aver guidato il carro armato, una condotta definita potenzialmente disastrosa. Infine gli agenti hanno dovuto contattare un anziano soldato in pensione per spostare e condurre a destinazione il reperto bellico.  

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.