Forniva falsi certificati per salire sui traghetti, denunciato un vigilante

Il fatto a Genova, dove per imbarcarsi per il Nord Africa oltre a Green pass serve anche un tampone negativo entro 48 ore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:14

Forniva falsi certificati di tamponi negativi al Covid ai passeggeri che dovevano imbarcarsi sul traghetto da Genova. Nei guai è finito un addetto alla vigilanza del terminal e pure il passeggero che ha acquistato il documento falso. A scoprirlo sono stati gli agenti della polizia di frontiera. Secondo quanto ricostruito, il passeggero era stato respinto all’imbarco per il Marocco perché senza certificazione, pur avendo un regolare e recente Green pass.

Per i viaggi verso il Nord Africa, infatti, è richiesto oltre al green pass anche il certificato di negatività al tampone entro le 48 ore. L’uomo non si è perso d’animo e si è rivolto al vigilante dandogli 40 euro. Dopo pochi minuti l’addetto gli ha consegnato un foglio che certificava la negatività al Covid. Il passeggero a quel punto si è ripresentato all’imbarco dove però è scattata la chiamata alla Polizia. I due sono accusati di corruzione di incaricato di pubblico servizio e falso materiale.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.