Carne scaduta e insetti nel cibo nell'agriturismo da paura

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:04

Carni confezionate scadute da più di due anni, frutta e verdura ricoperta di muffa, alimenti infestati da insetti: è questo lo scenario da film dell'orrore che si è presentato di fronte agli occhi dei Carabinieri forestali della stazione di Vobarno, durante un controllo in un agriturismo di Sabbio Chiese, in provincia di Brescia.

L'agriturismo dell'orrore

I prodotti si trovavano all’interno di celle frigorifere insieme ad altre preparazioni destinate alla vendita e gli agenti hanno riscontrato alcune irregolarità anche nelle etichette dei prodotti. Il titolare avrebbe tra l'altro aperto l’attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande in assenza delle necessarie autorizzazioni sanitarie, operando all’interno di locali privi dei requisiti igienici previsti dalla legge, omettendo di fornire le indicazioni obbligatorie delle sostanze che provocano allergie o intolleranze e senza rispettare le procedure di autocontrollo basate sul sistema Haccp, tramite il quale vengono individuati i potenziali rischi presenti lungo la catena di preparazione degli alimenti. per tutti questi motivi, il titolare si è beccato – oltre alla denuncia – una multa “shock” di ben 36.494 euro. Una cifra da…paura!

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.