Bimba di 14 mesi in coma: tracce di marijuana nelle urine

La piccola si è ripresa dopo alcuni giorni di degenza per poi essere trasferita in una struttura protetta. Aperta un'inchiesta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 4:28

Le sono bastati pochi giorni per riprendersi ma è stata una disavventura scioccante quella vissuta da una bimba di appena 14 mesi, residente a Pavia. La piccola è stata portata in stato di coma (non profondo) presso il Policlinico San Matteo, dove i genitori hanno deciso di farla visitare. Da alcuni giorni, mostrava segni sempre più evidenti di debolezza. Fino a cadere in sonni sempre più profondi. Dopo aver svolto gli esami del caso, i medici hanno effettuato la scoperta choc: la bimba aveva delle tracce di marijuana nelle urine. I sanitari hanno avvisato immediatamente la Polizia e, sull’accaduto, è ora aperta un’inchiesta.

L’ipotesi

L’ipotesi più accreditata, al momento, è che la bimba abbia ingerito per sbaglio un piccola quantità di cannabis, caduta in terra o dimenticata su un tavolo dai genitori, dei quali sarebbe quindi totalmente esclusa la volontarietà. La piccola si è ripresa al termine di qualche giorno di degenza e, come riportato da La Provincia Paveseè stata trasferita in una struttura protetta. Le indagini, invece, serviranno ad accertare eventuali responsabilità. L’ipotesi dell’ingerimento accidentale resta la più accreditata. L’episodio resta comunque grave: l’inchiesta è condotta dalla Polizia di Pavia, affidata dai magistrati del tribunale per i minori di Milano.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.