Gran Bretagna, Plymouth: identificato l’autore della strage

Un uomo ha aperto il fuoco in un quartiere popolare provocando almeno 6 morti e vari feriti prima di essere a sua volta ucciso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:42

Tragica sparatoria a Plymouth, nel sud-ovest dell’Inghilterra (Gran Bretagna), dove un uomo ha aperto il fuoco indiscriminatamente in un quartiere popolare provocando almeno 6 morti e vari feriti prima di essere a sua volta ucciso. Le circostanze dell’accaduto non sono ancora del tutto chiare. La pista investigativa non è quella della matrice terroristica, piuttosto di un raptus di odio.

Identificato l’autore della strage di Plymouth

In mattinata è arrivata la notizia dell’identità dell’autore della strage di Plymouth. Si tratta di un 23enne, Jake Davison. Secondo quanto riporta il Daily Mail, l’uomo ha iniziato la sua strage in una casa di Biddick Drive, dove ha ucciso quelli che sembrano essere membri della sua famiglia. Poi è uscito iniziando a sparare all’impazzata contro i passanti per strada, e in un vicino parco. Oltre alle cinque vittime -2 donne, 2 uomini e un bambino – vi sono anche dei feriti.

Una strage senza senso

E’ stata una mattinata caotica, con notizie parziali e politici che invitavano alla calma la popolazione, inorridita dall’accaduto. Il deputato Johnny Mercer aveva twittato chiedendo alle persone di “mantenere la calma” aggiungendo: “L’incidente non è legato al terrorismo, e nemmeno il sospettato in fuga [poi uccido, ndr] a Plymouth”.

Il deputato Luke Polanrd aveva a sua volta aggiunto di essere devastato nell’apprendere che una delle sei persone morte è un bambino di meno di 10 anni [il Times parla di 5 anni, ndr], esprimendo le sue condoglianze alle famiglie.

Il ministro degli Interni Priti Patel aveva a sua volta twittato : “L’incidente a Plymouth è scioccante e i miei pensieri sono con le persone colpite. “Ho parlato con il capo della polizia e ho offerto il mio pieno sostegno. Esorto tutti a rimanere calmi, seguire i consigli della polizia e consentire ai nostri servizi di emergenza di continuare il proprio lavoro”.

Una testimone riportata dal MirrorSharron Turner, 57 anni, che vive vicino alla scena della sparatoria a Biddick Drive – ha raccontato di aver visto l’uomo armato dare un calcio alla porta d’ingresso di una proprietà semi-indipendente prima di aprire il fuoco su una madre e sua figlia di cinque anni.

Si tratta della peggiore sparatoria di massa nel Regno Unito da oltre un decennio.
L’ultima sparatoria di massa in Gran Bretagna era infatti avvenuta nel 2010, 11 anni fa, quando il tassista Derrick Bird uccise 12 persone in Cumbria, ricorda la BBS.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.