Nel sangue dei pazienti guariti un aiuto contro il coronavirus

Al San Matteo di Pavia la plasmaterapia contribuisce a combattere il Covid-19 utilizzando gli anticorpi del sangue di persone convalescenti. Avviata la sperimentazione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:36

“L’ uso del plasma iper-immune è una terapia molto vecchia, si è usata in tempi lontani quando non c’era possibilità di fare altra terapia. Questa sfrutta la possibilità di usare gli anticorpi presenti nel plasma dei pazienti convalescenti. Abbiamo iniziato questa sperimentazione e speriamo possa essere di ulteriore aiuto. Non è la soluzione del problema ma un ulteriore aiuto nel cercare di combattere questa malattia”, afferma a Tv2000 il direttore del reparto di malattie infettive dell’ ospedale San Matteo di Pavia, Raffaele Bruno.

Senso di responsabilità

“In questo momento- afferma il professor Bruno- abbiamo i reparti pieni ma non abbiamo più una pressione forte sul pronto soccorso. La situazione sicuramente fa ben sperare. Questa non deve essere una scusa per allentare quella che è l’attenzione e il senso di responsabilità dei cittadini nel rimanere a casa”. Il direttore del centro Malattie Infettive dell’ Ospedale San Matteo di Pavia ha invitato tutti ad usare le mascherine: “Bisogna usare le mascherine. Il loro uso è importante anche perché dovremmo abituarci in futuro quando ci sarà un graduale rientro in comunità”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.