Israele ai negoziatori: “Proseguire gli accordi per la tregua e il rilascio di ostaggi”

Prosegue la guerra in Medio Oriente con Israele che apre nuovamente alla possibilità di una tregua. Intanto, 10 bambini sono rimasti uccisi nel bombardamento di Gaza City

Gaza. Foto di Emad El Byed su Unsplash

Il Gabinetto di guerra di Israele ha dato mandato ai negoziatori di proseguire i colloqui per una tregua a Gaza e per un accordo per il rilascio degli ostaggi. Sedici persone (tra cui 10 bambini) sono rimaste uccise in un bombardamento israeliano nella città di Gaza.

Gabinetto Israele: negoziatori proseguano i colloqui

L’ufficio del premier Benjamin Netaniyahu ha annunciato che il Gabinetto di guerra ha dato mandato ai negoziatori israeliani di proseguire i colloqui per una tregua a Gaza e una accordo per il rilascio degli ostaggi. Secondo fonti al corrente della riunione, il mandato affidato ha “un maggiore grado di manovra” rispetto ai precedenti. Fonti egiziane, citate dai media arabi, hanno fatto sapere che il Cairo sta prendendo contatti “con tutte le parti attive”.

Raid di Israele su centro Gaza: 16 morti, tra cui 10 bambini

L’agenzia di stampa palestinese Wafa afferma che 16 persone tra cui 10 bambini sono morte e diverse altre sono rimaste ferite in un bombardamento israeliano che stanotte ha colpito il quartiere centrale Daraj della città di Gaza.

Media: “Usa trattano con Ue per gestione valico di Rafah”

L’amministrazione Biden è in trattative con un’organizzazione della Ue per garantire l’apertura del valico di frontiera di Rafah a Gaza dopo l’offensiva israeliana. Lo rivela Politico.

Usa: “Israele non blocchi fondi per riconoscimento Palestina”

Gli Stati Uniti hanno avvertito Israele di non bloccare i fondi destinati ai palestinesi come forma di ritorsione per il riconoscimento della Palestina da parte di alcuni Paesi europei. “È sbagliato trattenere i fondi che forniscono beni e servizi di base a persone innocenti”, ha sottolineato il funzionario dell’amministrazione.

Fonte: Ansa