Ecco perchè anche Anastasiya andrà a processo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:35

Il giallo sull'omicidio di Luca Sacchi sarà forse risolto nel corso del giudizio immediato chiesto – e ottenuto – dalla Procura di Roma nei confronti dei sei indagati: gli autori materiali dell'aggressione, Valerio Del Grosso e Paolo Pirino, Anastasia Klymenyk, fidanzata di Luca, Giovanni Princi. Stesso iter per Marcello De Propris, accusato di concorso in omicidio, e il padre Armando, accusato di detenzione di droga.

A Del Grosso, Pirino e De Propris viene contestata l'aggravante della premeditazione dell'omicidio. Nella richiesta di giudizio immediato i magistrati ricostruiscono le fasi dell'aggressione avvenuta il 23 ottobre scorso. Del Grosso e Pirino si sono avvicinati “alla vittima e alla sua fidanzata Anastasiya che aveva uno zaino rosa contenente la somma di 70 mila euro. Pirino ha colpito la ragazza intimandole di consegnare lo zaino e successivamente ha tentato di colpire Sacchi, che si proteggeva con il braccio riportando due grosse ecchimosi, mentre Del Grosso, alla resistenza dei due fidanzati, ha esploso un colpo di arma da fuoco a distanza ravvicinata in direzione del capo di Luca cagionandogli gravissime lesioni a causa delle quali il giovane è deceduto a distanza di poche ore”.

La fidanzata della vittima, Anastasiya, va invece a processo insieme a Giovanni Princi che Luca conosceva dai tempi del liceo, a Del Grosso e a Pirino, va a processo per aver tentato di acquistare 15 chili di sostanza stupefacente.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.