“Ci infetti col coronavirus”: 31enne pestato perchè scambiato per cinese

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:21

Insultato e picchiato perchè scambiato per un cittadino cinese. E’ successo a Cagliari. L’uomo in realtà è filippino ed ha 31 anni si trovava su un autobus del Ctm della linea 9 quando è stato aggredito. Attualmente è ricoverato all’ospedale Brotzu con una prognosi di 30 giorni per un trauma facciale. 

I fatti

Secondo una prima ricostruzione, l’uomo avrebbe trovato i tre ragazzi sull’autobus. Questi avrebbero cominciato ad insultarlo, provocarlo e poi, scambiandolo per un cinese, lo hanno accusato di aver portato il Coronavirus e colpito al volto. Poi sono fuggiti. il 31enne è sceso alla fermata, ha raggiunto la casa di un’amica per chiedere aiuto ed è stato accompagnato in ospedale. Sono stati i medici a chiamare il 112. Al vaglio i filmati delle telecamere a bordo del mezzo pubblico.

Non è la prima volta

L’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus produce anche fenomeni gravi di razzismo che non bisogna esitare a condannare: non è il primo caso di intolleranza e aggressione a seguito dell’epidemia del Coronavirus, era già successo a Venezia dove una studentessa cinese era stata insultata oppure a Bologna dove una bambino di 11 anni è stato aggredito.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.