Bollettino Coronavirus del 7 maggio: 10.554 positivi e 207 decessi in 24 ore

Effettuati 328.612 tamponi, tasso di positività scende al 3,2% (ieri al 3,6%). Dalla mezzanotte di oggi nel Lazio al via le prenotazioni per i nati nel 1966-67

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:42

Diminuzione generale per le cifre legate al Covid-19 nel nostro Paese. Rispetto a ieri si registrano infatti un calo dei nuovi casi di contagio – a fronte di un maggior numeri di test -, delle vittime, del tasso di positività e dei ricoveri. Nel Lazio il 15% della popolazione target ha completato il ciclo vaccinale.

Il bollettino

Ecco i dati aggiornati alle ultime 24 ore del Ministero della Salute. I positivi scendono a 10.554 contro gli 11.807 di ieri. Per il secondo giorno di fila scendono anche i decessi, dai 258 di ieri ai 207 di oggi. Dall’inizio della pandemia il totale dei morti è di 122.470 unità. Continua il calo dei ricoveri: le terapie intensive sono 55 in meno (ieri -60), scendendo così a un totale di 2.253, mentre i degenti ordinari (complessivamente 16.331) diminuiscono meno di ieri, -536 posti letto occupati rispetto a -653.

Nel Lazio oltre due milioni di somministrazioni

L’assessore alla Sanità Alessio D’Amato della Regione Lazio riferisce i numeri alla videoconferenza della task-force regionale Covid-19 con i direttori generali di Asl e aziende ospedaliere, policlinici universitari e ospedale pediatrico Bambino Gesù.  “Superata la quota delle 2 milioni e 220mila somministrazioni, sono oltre 700mila le persone che hanno completato il ciclo vaccinale”, ha informato il componente della giunta di Nicola Zingaretti. Ha aggiunto: “Nel Lazio un terzo degli utenti della popolazione target” (dai 18 anni in su) “ha già ricevuto la prima dose di vaccino” e “il 15% ha già completato il percorso vaccinale”. D’Amato ricorda inoltre che “da questa sera a mezzanotte è attiva la prenotazione per le età 55-54 anni, ovvero i nati nel 1966 e 1967“.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.