GIOVEDÌ 08 GIUGNO 2017, 000:01, IN TERRIS

MAGIA NERA NEL LIBRO DI SCUOLA

FEDERICO CENCI
MAGIA NERA NEL LIBRO DI SCUOLA
MAGIA NERA NEL LIBRO DI SCUOLA
Sei uno studente in difficoltà con lo studio? Sei in affanno per gli esami di fine anno o per il recupero di un debito formativo? Se far affidamento alle proprie forze appare ormai impervio, perché non tentare con la magia?

Il libro


Questa possibile seduzione nei confronti dei giovani alunni non giunge da qualche sito di occultismo, bensì da uno stralcio di un libro di fantascienza contenuto in un testo di storia in uso nelle scuole medie. Il nesso tra la fantascienza e l’apprendimento della storia medievale è presto detto. All’interno del volume sono contenute una serie di schede con esercizi annessi che hanno l’obiettivo di far prendere agli alunni dimestichezza con la costruzione dei testi di storia.

Questo ruolo è affidato anche al racconto intitolato “Naturalmente” e contenuto nel libro “Racconti Matematici” (ed. Einaudi, 2006), dello scrittore di fantascienza deceduto nel 1972 Fredric Brown. “Quella che segue - si legge nel cappello introduttivo preparato dall’editore del testo scolastico - è la storia di uno studente che è meglio non imitare. Leggi la successione degli eventi che hanno un esito molto diverso da quello che il protagonista avrebbe sperato”.

La storia


Il protagonista in questione è uno studente universitario che si trova immerso tra le pagine dei suoi libri di geometria, in ritardo con lo studio e dinanzi al rischio concreto che da un’eventuale ennesima bocciatura a un esame scaturisca la sua espulsione dall’università.
Scoraggiato, il giovane ha allora l’idea di affidarsi a forze occulte per raggiungere lo scopo di superare l’esame. “Si era sempre interessato di magia e sui libri aveva letto semplici istruzioni necessarie per evocare un demone e costringerlo ad obbedire alla propria volontà”, scrive Brown. Del resto - si legge ancora - “era una cosa pericolosa, ma quella era un’emergenza e valeva la pena rischiare. Solo grazie alla magia avrebbe potuto diventare un esperto in geometria”.

L'epilogo


È così che il giovane prende da uno scaffale un libro di “magia nera”, inizia a leggere le indicazioni necessarie e, sulla scorta di quanto ha capito per ottenere il suo agognato risultato, traccia con il gesso un pentagono sul tappeto e vi entra. Dopo di che pronuncia degli incantesimi. A questo punto gli appare un demone descritto come “più orribile di quanto si aspettasse”, al quale il giovane dopo essersi fatto coraggio comincia a spiegare: “Non sono mai stato bravo in geometria…”. Ma il demone interviene e “con gioia sadica” afferma: “L’avevo intuito”. Alle parole il mefistofelico figuro fa seguire i fatti: “E con un sorriso di fiamma lo afferrò attraverso le linee di gesso dell’inutile pentagono che Henry aveva disegnato per errore, invece dell’esagono che l’avrebbe protetto”. Così termina il racconto. Agli studenti viene chiesto, come esercizio, di “Disporre gli eventi narrati nel racconto nell’ordine in cui si sono verificati”.

Didattica discutibile


Un modo per educarli a saper individuare in un testo gli eventi chiave, a saper cogliere le relazioni tra loro e a valutare quelli di minore o maggiore importanza. Il rischio, tuttavia, è che oltre ad essere uno strumento squisitamente didattico, il racconto in questione possa costituire un sinistro suggerimento nei confronti degli alunni. Vulnerabili come sono alle suggestioni che provengono dall’esterno, perennemente impegnati con lo studio, gli studenti delle medie potrebbero lasciarsi persuadere davvero dal fatto che “solo grazie alla magia” si diventi esperti di qualche materia.

Rischi


Curiosa è la conclusione del racconto. Si parla di una figura che il demone traccia e che “avrebbe protetto” il giovane poco avvezzo allo studio. È quella dell’esagono, un simbolo ricorrente nell’ambito dell’occultismo e che rappresenta le rivoluzioni terrestri. Chissà cosa intendesse dire di preciso l’autore, Fredric Brown. L’uso dei simboli nell’occultismo è diffuso per comunicare in modo criptico, per veicolare messaggi tra le righe.
Insomma, un piccolo distillato di occultismo è presente in un volume in uso tra gli studenti medi. È vero che l’editore del libro di testo introduce il racconto descrivendo il protagonista come “un giovane da non imitare”. Però, si sa, i giovanissimi sono molto deboli al fascino del proibito. Soprattutto quando ad esso si associa l’illusione di poter risolvere i problemi senza sforzo.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
EUROPA LEAGUE

Atalanta e Milan, cinquine per i sedicesimi

Orobici e milanesi, con un 5-1, passano il turno con una giornata di aniticipo. Pari della Lazio
Robinho
VIOLENZA SESSUALE

Robinho condannato a nove anni

L'attaccante dell'Atletico Mineiro, ex Milan, avrebbe praticato una violenza di gruppo nel 2013
Una foto d'archivio di Pietro Orlandi con il manifesto che ricorda la sorella Emanuela
GIALLO IRRISOLTO

Caso Orlandi, presentata denuncia in Vaticano

L'avvocato Sgrò: "Emersi nuovi dati, speriamo che la Gendarmeria indaghi"
Il premier Gentiloni e il ministro dell'Economia Padoan
ETÀ PENSIONABILE

Nel 2019, stop all'aumento a 67 anni per 14.600

Presentato l'emendamento del Governo: aumentano a 15 i lavori gravosi
Il Sostituto della Segreteria di Stato mons. Angelo Becciu
MALESIA

Inaugurata la Nunziatura "green"

Il sostituto mons. Becciu ricorda la libertà religiosa sancita dalla Costituzione
L'Ara San Juan (repertorio)
SOTTOMARINO DISPERSO

Esplosione a bordo dell'Ara San Juan

Chiarita la natura dell'anomalia acustica percepita prima dell'ultimo contatto
TRAGEDIA DEL RIGOPIANO

Altre 23 informazioni di garanzia per il disastro

A spedirle la Procura di Pescara: la valanga aveva provocato 29 vittime
Papa Francesco riceve in udienze le famiglie francescane in Vaticano
VATICANO

La peggiore delle mondanità secondo Bergoglio

Il Pontefice riceve in udienza il Primo e Terz’Ordine regolare francescano