MERCOLEDÌ 17 FEBBRAIO 2016, 002:30, IN TERRIS

UNA GESTIONE INTELLIGENTE DELL'ACQUA PUO' DIMEZZARE LA FAME NEL MONDO

A dirlo sono gli esperti dell'Istituto di Potsdam (in Germania) per la ricerca sugli impatti del clima

MILENA CASTIGLI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
UNA GESTIONE INTELLIGENTE DELL'ACQUA PUO' DIMEZZARE LA FAME NEL MONDO
UNA GESTIONE INTELLIGENTE DELL'ACQUA PUO' DIMEZZARE LA FAME NEL MONDO
"L'uso intelligente dell'acqua può incrementare la produzione agricola". A dirlo sono gli esperti dell'Istituto di Potsdam (in Germania) per la ricerca sugli impatti del clima, che per la prima volta hanno analizzato le possibilità di produrre più cibo con lo stesso quantitativo d'acqua, ottimizzando l'uso della pioggia e dell'irrigazione. Migliorare la gestione dell'acqua in agricoltura potrebbe infatti dimezzare il gap alimentare mondiale entro il 2050 e attutire alcuni effetti negativi del cambiamento climatico sui raccolti, in primis la siccità che colpisce annualmente vaste zone del Globo.

Per l'autore dello studio, Jonas Jagermeyr, la produzione mondiale di calorie potrebbe aumentare fino al 40% se l’acqua piovana venisse gestita più razionalmente. Secondo l'Onu, per eradicare la fame entro la metà di questo secolo le calorie prodotte dovrebbero crescere dell'80%. In sostanza, "la gestione idrica è un approccio ampiamente sottovalutato per ridurre la malnutrizione e aumentare la resilienza al clima" ha sottolineato Jagermeyr.

Il potenziale più alto per l'incremento delle rese agricole è nelle regioni dove l'acqua scarseggia come la Cina, l'Australia, la parte occidentale degli Usa, il Messico e Sudafrica. Le soluzioni praticabili sono diverse: dalla raccolta della pioggia in cisterne, praticata nella regione africana del Sahel ma meno nelle regioni semi-aride di Asia e Nord America, alla pacciamatura - la copertura del terreno con plastica o scarti agricoli per mantenerlo umido - fino all'irrigazione a goccia. Mettere in pratica queste misure non è tuttavia semplice. Per riuscirci, spiegano gli studiosi, sarebbero necessari una serie di regolamentazioni da parte dei governi locali e avviare programmi di micro-credito. Uno step basilare per permettere a tutti di non morire più di fame.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Sagra paesana
TORINO

Sgominata banda dell'ammoniaca: 5 arresti

Rubavano nelle abitazioni usando uno spray per neutralizzare gli animali di guardia
La casa il giorno del rogo
FERMO

Bimba morta nel rogo in casa: madre fermata per omicidio

La donna avrebbe ucciso la figlia maggiore e abbandonato il corpo tra le fiamme per coprire le prove
Il nuovo leader dell'Isis
TERRORISMO

L'Isis annuncia il nuovo leader: è il "Califfo" Abu Ibrahim

Guidò la persecuzione sulla minoranza yazidi in Iraq. Su di lui una taglia da 5 milioni di dollari
L'epicentro del sisma
PUGLIA

Terremoto 3.6 nel foggiano

Due scosse di lieve entità nella notte anche in provincia di Bologna
SBARCHI

A processo per la nave Gregoretti, la sfida di Salvini

Il leader leghista: "Sono il primo politico che chiede di essere processato"
WELFARE E ISTRUZIONE

Un'impresa su 3 è guidata da donne

E’ la fotografia delle aziende scattata dall’Osservatorio per l’imprenditorialità femminile di...
VIVERE IN CITTÀ

Se vivi a Roma 254 ore all'anno le passi nel traffico

La Global card scorecard di Inrix pubblica l'analisi dei trend della mobilità e della congestione urbana in 200...
SALUTE

Il virus misterioso che spaventa la Cina

Accertata la terza vittima, 140 i nuovi casi di contagio
Il Papa in visita alla sinagoga di Roma
MONITO PAPALE

“Condannare fermamente ogni forma di antisemitismo”

Il Papa al Centro Simon Wiesenthal: "La memoria dell’Olocausto per non annientare il futuro"
NEW ECONOMY

Smart&Start Italia: da oggi si possono inviare le domande

Al via la misura che sostiene la nascita e lo sviluppo di startup innovative. Cosa prevede la circolare ministeriale
RESTAURO

Gli ambulatori delle bambole antiche

Attraverso l'artigianato tornano in vita i ricordi: botteghe specializzate in tutta Italia
POLITICA

Il caso Gregoretti, oggi la decisione

Dal caso Gregoretti al taglio del cuneo fiscale, passando per le sardine in piazza: l'inizio della settimana politica
Un momento degli scontri a sud di Tripoli - Foto © Abdullah Doma per AFP
SCONTRI

Libia, fragile cessate il fuoco. L'Ue invita alla calma

Il vertice di Berlino non spegne le ostilità a sud di Tripoli
Brad Pitt e Jennifer Aniston ai SAG Awards 2020
HOLLYWOOD

Ai Sag "Parasite" fa la storia: vince come "straniero" e "miglior film"

Ma a fare davvero notizia è la reunion di Brad e Jennifer. Vincono anche Phoenix, Zellwegger e Dern