Argentina: i documenti della dittatura in un motore web pubblico

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:53

Grazie ad un’iniziativa del Ministero degli Esteri dell’Argentina presto sarà disponibile un motore di ricerca che permetterà agli utenti di poter accedere a documenti risalenti al periodo del regime. Il progetto promosso dal Ministro Hetor Timerman e la sua particolarità è che i documenti declassificati di recente, sono quelli originali dell’epoca, scritti tra il 1976 e il 1982, dai funzionari dello stesso ministero. “L’obiettivo del programma è quello della trasparenza e del diritto per tutti a conoscere la verità – spiega una nota della cancelleria di Buenos Aires – gran parte dei documenti declassificati confermano che la dittatura utilizzò per le proprie finalità gli organismi e le istituzioni dello Stato”.

Sono circa 5 mila i documenti che declassificati tra cui ci sono comunicati, circolari e altri testi scritti durante il regime, testi che provano l’intervento delle forze armate argentine in America Centrale nei primi anni 80, le denunce fatte dai vari enti di difesa dei diritti umani e le posizioni che vennero assunte dagli organismi competenti in merito alle accuse di tortura e alla questione dei desaparecidos.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.