Il Signore ti dona tutto sé stesso nell’Eucaristia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:08

O Dio invisibile, Creatore del mondo, quanto mirabilmente tu tratti con noi! quanto soavemente e graziosamente ti comporti con i tuoi eletti ai quali offri te stesso da ricevere nel Sacramento! Questo trascende senza dubbio ogni intelligenza, questo attrae in modo speciale i cuori dei devoti e ne infiamma l’affetto. Perché gli stessi tuoi veri fedeli, i quali impiegano tutta lo loro vita nell’emendarsi, da questo degnissimo Sacramento ricevono spesso grazia grande di devozione e amore della virtù.

O ammirabile e nascosta grazia del Sacramento, che conoscono solamente quei fedeli che vivono in Cristo, e che gli infedeli e coloro che servono al peccato non possono provare! In questo Sacramento si conferisce la spirituale grazia e si riacquista nell’anima la perduta virtù e ritorna la primiera bellezza deformata dalla colpa. E alle volte questa grazia è così grande che dalla pienezza della conferita devozione non solo la mente ma anche il debole corpo sentesi aggiunte forze maggiori.

RISOLUZIONI: Risolvi di fare spesso atti di riconoscenza e gratitudine al Signore che dona se stesso a te nell’Eucaristia, e di accostarti anche tutti i giorni, se è possibile, a riceverlo. 

Tratto da un’antica edizione del 1800 dell’Imitazione di Cristo

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.