OBAMA: “LA LIBERTA’ NON E’ QUALCOSA CHE ACCADE, MA VA DIFESA” Una doppia ricorrenza per la famiglia presidenziale, poiché è coinciso con i 18 anni della figlia maggiore

352
Obama

Il Presidente americano Barack Obama parla di valori e libertà nel suo ultimo discorso da inquilino della Casa Bianca nel Giorno dell’Indipendenza. Una doppia ricorrenza per la famiglia Obama, poiché quest’anno l’Independence Day – che si festeggia il 4 luglio – è coinciso con i 18 anni della figlia maggiore, Malia, alla quale Barack ha cantato “Happy Birthday”.

“La libertà non è qualcosa che accade, ma deve essere difesa ogni singolo giorno, è qualcosa che dobbiamo alimentare e diffondere nel mondo” ha detto Obama parlando davanti ad alcune centinaia di persone nell’East Room dopo che la pioggia lo ha costretto ad annullare, per il secondo anno consecutivo, il tradizionale barbecue per i famigliari dei militari.

Il primo Presidente afroamericano ha osservato che la gente deve ricordare quale “miracolo” siano gli Stati Uniti e quanto “siamo incredibilmente fortunati che generazioni passate vollero prendere le armi e combattere per la nostra libertà”. Una libertà che, ha proseguito, comporta il rispetto reciproco e il riconoscimento delle difficoltà di fronte a cui si trovano i concittadini, come la fame, la disoccupazione, la casa.

Il giorno dell’Indipendenza degli Stati Uniti (in inglese: “Independence Day”), noto anche semplicemente come “4 luglio”, è la festa che commemora l’adozione della dichiarazione di indipendenza del 4 luglio 1776 con la quale le prime Tredici colonie statunitensi si distaccarono dal Regno di Gran Bretagna. Curiosamente, la separazione legale delle colonie avvenne due giorni prima, ma si scelse di festeggiare l’indipendenza il 4 luglio, il giorno in cui fu mostrata pubblicamente la Dichiarazione d’indipendenza, piuttosto che il 2, quando fu approvata la risoluzione Lee in una sessione chiusa del Congresso.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS