VOLO DELL’EGYPTAIR SCOMPARSO: PROBABILE ATTACCO TERRORISTICO

522
egypta costruita

Il volo dell’Egyptair con a bordo 66 persone, partito da Parigi in direzione Cairo, potrebbe essere precipitato a causa di un attacco terroristico. Con il passare delle ore l’ipotesi, avanzata dal governo egiziano e dalla stessa compagnia, sta prendendo corpo. A confermalo i servizi segreti di Usa e Russia. Da Mosca fanno sapere che la pista dell’attentato è “probabile” e da Washington confermano: “Le prime indicazioni fanno pensare a una bomba”.

Secondo alcuni media francesi il relitto sarebbe stato individuato al largo dell’isola greca di Karpathos, in acque territoriali egiziane. In questa stessa zona il capitano di un mercantile aveva detto di avere visto “fiamme nel cielo”, la notte scorsa, a circa 240 chilometri a sud dell’isola. Ma l’Egitto smentisce: “Nessun ritrovamento, parliamo di aereo disperso”.

L’Airbus ha compiuto brusche virate ed ha improvvisamente perso quota prima di scomparire dai radar, ha detto il ministro della Difesa greco. Le ipotesi. “Si potrebbe trattare di un atto terroristico, ma al momento non abbiamo certezze”, ha detto il ministro dell’Aviazione egiziano Sherif Fatih in conferenza stampa, aggiungendo che “ci sono delle ipotesi, ma bisogna ancora analizzare tutte le informazioni raccolte”. Funzionari della sicurezza egiziana stanno eseguendo controlli sull’identità dei passeggeri per verificare eventuali loro collegamenti con estremisti. “Incidente o terrorismo, nessuna strada è da scartare né da privilegiare”, ha detto il presidente francese, Francois Hollande.

Le autorità greche sostengono di avere individuato due oggetti arancioni che si presume possano appartenere all’aereo. I due oggetti galleggiavano nel mare a 50 miglia a sud-est dall’area dove il volo è scomparso dai radar. Le stesse fonti hanno precisato che gli oggetti sono stati trovati a 370 kilometri a sud-sud-est dell’isola di Creta, nello spazio aereo egiziano. Uno degli oggetti era di forma allungata, ha detto un funzionario.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS