MAILGATE, L’FBI INTERROGA I CONSIGLIERI DI HILLARY CLINTON Nelle prossime settimane dovrebbe essere ascoltata dagli agenti federali anche la diretta interessata, ma ancora non sarebbe stata fissata una data

622
hillary clinton

Un nuovo capitolo si aggiunge al faldone dell’inchiesta sullo scandalo delle mail che ha coinvolto Hillary Clinton e che riguarda il periodo in cui la candidata alla nomination per i democratici ricopriva il ruolo di segretario di Stato. Infatti, l’Fbi ha sentito alcuni dei suoi più stretti consiglieri, compresa la sua assistente personale Huma Abedin. Lo riporta la Cnn. La vicenda è quella che si riferisce all’uso da parte della Clinton, quando era segretario di stato, di un account personale di posta elettronica anche per comunicazioni di servizio.

L’inchiesta – che ha sollevato un polverone all’inizio della campagna elettorale per le presidenziali, mettendo Hillary spesso in difficoltà – è ancora in corso dopo diversi mesi. Ma gli investigatori non avrebbero ancora trovato prove per sostanziare l’accusa mossa all’ex segretario di stato, quella di aver violato le leggi federali. Nelle prossime settimane dovrebbe essere ascoltata dagli agenti federali anche la diretta interessata, ma ancora non sarebbe stata fissata una data.

In particolare Huma Abedin avrebbe cooperato pienamente alle indagini, sottolineano le fonti alla Cnn. Indagini che sono concentrate soprattutto sull’aspetto sicurezza. Gli investigatori vogliono capire se l’aver usato un account personale per inviare e ricevere e-mail riservate e alcune coperte da segreto possa aver messo a repentaglio la sicurezza nazionale.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS