MELONI AVVERTE BERLUSCONI: “ULTIMO APPELLO PER L’UNITA’ DEL CENTRODESTRA” La candidata di Fratelli d'Italia: "Possiamo giocarci la partita con Partito Democratico e Movimento 5 Stelle"

488
meloni

“Facciamo il nostro ultimo appello al centrodestra a unirsi attorno a una candidatura che a Roma può essere vincente – ha spiegato – che può giocarsi la partita, con Partito democratico e Movimento 5 stelle”. L’avvertimento di Giorgia Meloni a Silvio Berlusconi, che ieri ha nuovamente sponsorizzato la candidatura di Guido Bertolaso, arriva da Milano, dove la presidente di Fratelli d’Italia è arrivata per presentare la lista a sostegno di Stefano Parisi.

“Noi non abbiamo mai preso in considerazione l’ipotesi di non sostenere il candidato migliore del centrodestra, quello che può vincere qui, che è Stefano Parisi, mi auguro che si voglia fare la stessa cosa a Roma” ha spiegato l’ex ministro. Meloni ha poi citato i dati di un sondaggio, anticipati ieri, commissionato dal suo partito, in cui la coalizione di Forza Italia e Lista civica Bertolaso raggiunge il 7,6 per cento, contro il 19,7 per cento di Lega, Fratelli d’Italia, Lista Moderati per Meloni. “I dati confermano quello che abbiamo sempre saputo, cioè che siamo in piena partita per il ballottaggio – ha concluso -. Sarebbe incomprensibile se alla fine pezzi di centrodestra scegliessero di non sostenere questa battaglia per tenere in campo un candidato che non arriva all’8-9 per cento”.

Meloni ha poi bocciato il 5 giugno come data delle amministrative. Sarebbe una scelta “sbagliata, perché c’è il rischio astensionismo nel pieno di un ponte per la festa del 2 giugno. E’ un modo per allontanare i cittadini dal voto. A noi non sembra una data adatta, speriamo di fare la campagna elettorale in condizioni dignitose, non è normale che oggi non ci sia ancora la data delle elezioni. Non so cosa stia aspettando il governo, forse sta cercando la data che più gli conviene”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS