ADDIO A GEORGE MARTIN: E’ MORTO IL “QUINTO BEATLES” Fu lo storico produttore della band contribuendo al loro lancio e suonando in alcuni loro brani

582

Un altro grande protagonista della musica ci ha lasciati. E’ morto sir George Martin, soprannominato il “quinto Beatles”, il produttore discografico noto per aver lavorato su gran parte dei successi dei ragazzi di Liverpool. Ad annunciare la morte del 90enne produttore è stato l’ex batterista della band inglese, Ringo Starr, su Twitter. Il musicista ha scritto: “Dio benedica George Martin, pace e amore a Judy e alla sua famiglia. Ringo e Barbara. George ci mancherà”. Ringo ha postato una foto dei Fab Four insieme a Martin con la didascalia: “Grazie per tutto il tuo amore e la tua gentilezza George, pace e amore”.

Fu fondamentale il contributo di Martin per il successo dei “maggiolini”. In qualità di capo della casa discografica Parlophone Emi, incontrò i Fab Four mandati a spasso dalla Decca e li lanciò dopo aver sentito il loro demo tape nel 1962. Per questo fu definito il quinto Beatles, sia per il suo ruolo di produttore della maggior parte delle registrazioni, sia per aver suonato alcuni pezzi strumentali in alcuni dei loro brani. Ma nella sua lunga carriera Martin ebbe molte altre collaborazioni illustri, da Jeff Beck, chitarrista incredibile, a Elton John producendo per lui “Candle in the Wind” nella nuova edizione pensata per la morte di Lady Diana, uno dei singoli più venduti della storia della musica leggera. Famose inoltre le sue collaborazioni con gli America, i Van der Graf Genetaror, gli UFO, lo stesso Paul Mc Cartney e gli Ultravox.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS