UTERO IN AFFITTO, IL CARD. VALLINI: “UNA PRATICA TURPE” Il vicario del Papa ha anche sottolineato come non sia "compito dello Stato ergere a diritti i desideri delle persone"

681
card. vallini

Il mercato dell’utero in affitto è “una pratica turpe e non è compito dello Stato ergere a diritti i desideri delle persone”. E’ quanto afferma il cardinale Agostino Vallini in un’ampia intervista rilasciata al settimanale diocesano Roma Sette, in cui il vicario del Papa si è soffermato per fare una profonda riflessione sul tema delle unioni civili, delle adozioni delle coppie omosessuali e della pratica della “maternità surrogata”.

L’approvazione del ddl Cirinnà, per il vicario del Pontefice, equivarrebbe al raggiungimento di “un compromesso politico al ribasso”. ” “E’ vero che la ‘stepchild adoption’ è stata tolta dal provvedimento – spiega -, ma rischia di rientrare attraverso un’altra strada legislativa allo studio; senza contare le possibilità di intervento da parte della magistratura, di cui si è avuto già qualche esempio”. Inoltre, aggiunge, “sono rimaste diverse sovrapposizioni con l’istituto del matrimonio, al contrario di quanto era stato assicurato. Una confusione che si sarebbe potuta evitare”.

Dire che “ha vinto l’amore” – come ha fatto il premier Renzi dopo il voto in Senato – per il cardinale Vallini si tratta di “una una frase retorica e fuori luogo: non si fanno leggi sull’amore. Piuttosto ha vinto una volontà politica che puntava a un certo risultato a tutti i costi, tanto da volerlo ottenere con il voto di fiducia che ha impedito un voto di coscienza, quella coscienza ‘ben formata’ cui ha fatto appello papa Francesco”.

Vallini ha usato parole severe anche sulla questione della maternità surrogata, al centro in questi giorni delle polemiche suscitate dal caso Vendola. “Vorrei essere chiaro – ha premesso il porporato -: non ci sono adulti da tutelare nel loro desiderio di un bambino; sono da tutelare i bambini, a cominciare da quelli che non hanno famiglia e che hanno il diritto ad avere una mamma e un papà, come nel caso dei minori adottabili”.

Inoltre il Vicario di Papa Francesco ha chiesto che vengano tutelate le donne, soprattutto quelle dei Paesi del sud del mondo, che a causa della povertà ricorrono alla pratica dell’utero in affitto. Usare l’espressione “gestazione per altri”, ha rimarcato il card. Vallini, è in realtà un “tentativo ipocrita di nobilitare qualcosa che non lo è. I figli non si costruiscono”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS