“REFUGEES WELCOME”, IL PROGETTO PER ACCOGLIERE UN RIFUGIATO IN CASA Dal giorno del suo lancio ad oggi, oltre 780 cittadini tedeschi hanno messo a disposizione la loro abitazione

364
refugees welcome

Nato dall’idea di Mareike Gelling e Jonas Kakoschke – una giovane coppia di Berlino che da anni accoglie un 39enne maliano, il sito “Refugees Welcome” arriva anche in Italia. Si tratta di una piattaforma realizzata nel 2014 da un gruppo di giovani tedeschi ed ha lo scopo di far incontrare chi fugge dal suo Paese a causa di situazioni insostenibili e chi vuole mettere a disposizione una stanza nella propria abitazione.

Dal giorno del suo lancio ad oggi, oltre 780 cittadini tedeschi hanno messo a disposizione la loro casa e ad un anno dalla sua attività “Refugees Welcome” ha permesso a a 210 persone di trovare una sistemazione presso case private. A questi si aggiungono altri 200 rifugiati che sono stati accolti grazie alla versione austriaca del sito. Il primo stepp per partecipare al programma è “iscrivere” la propria casa. Dopo di ciò saranno i promotori del sito a mettere in contatto i richiedenti asilo con chi offre ospitalità.

Sul sito tedesco viene specificato che in alcuni casi sono gli stessi rifugiati a contribuire alle spese, in altre occasioni i costi sono coperti dal welfare federale e locale, in altre ancora tramite microdonazioni raccolte attraverso lo stesso sito. Refugees Welcome Italia si sta invece attivando per lanciare un crowfunding con lo scopo di creare una cassa comune tra famiglia e ospite. Inoltre sono in corso i tramiti per attivare partnership con istituzioni e associazioni, partecipare a bandi di gara e avvisi pubblici.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS