TURCHIA, TROVATO IL CORPO DI UNA BAMBINA DI 4 ANNI SULLA COSTA Secondo le autorità, i migranti stavano cercando di raggiungere una delle vicine isole greche su un barcone di fortuna

364

Una nuova tragedia avvenuta sulle coste della Turchia richiama alla mente le foto di settembre che hanno fatto commuovere il mondo intero. Le immagini di Aylan Kurdi, il bambino siriano morto in seguito ad un naufragio, avevano attirato l’attenzione sul flusso migratorio che ancora oggi continua incessante.

Oggi il corpo di un altra vittima del mare è stato trovato sulle coste turche. La piccola è morta nel naufragio di un barcone al largo di Cesme, nella provincia occidentale di Smirne. Secondo le autorità, i migranti stavano cercando di raggiungere una delle vicine isole greche su un barcone di fortuna, a bordo del quale c’erano almeno 15 persone. La bambina annegata non è ancora stata identificata, mentre altre 14 persone sono state soccorse. Tra i 14 siriani tratti in salvo dalla guardia costiera turca ci sono anche 8 minori.

Con Aylan sono morti annegati anche il fratellino Galip e la mamma Rihan. Il papà ha deciso di tornare a seppellirli a Kobane, la citta curdo-siriana dalla quale erano scappati con l’intento prima di raggiungere l’Europa e poi trasferirsi in Canada, dove ci sono dei loro parenti.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS