ELEZIONI TURCHIA, ERDOGAN: “IL MONDO RISPETTI LA VOLONTA’ POPOLARE” Il capo dello Stato ha commentato il trionfo dell'Akp: "Noi più forti dei complotti. Governeremo da soli"

332

“Il risultato della volontà popolare venga rispettato”. E’ il messaggio che Tayyip Erdogan ha lanciato al mondo dopo la pubblicazione dei risultati definitivi delle elezioni in Turchia. Il filo-islamico partito della Giustizia e dello sviluppo, con il 49,41% delle preferenze, ha conquistato 316 dei 550 seggi del Parlamento turco, un numero ben più alto della maggioranza assoluta (276), che consente all’Akp di formare da solo il governo e di sfiorare la maggioranza qualificata (330) necessaria per cambiare la costituzione in direzione presidenzialista. Erdogan ha parlato alla fine della preghiera cui ha preso parte in una moschea di Istanbul, ribadendo un concetto espresso nei giorni passati, ovvero che i turchi hanno scelto la stabilità, persa dal Paese in seguito al risultato delle elezioni del 7 giugno e al fallimento dei tentativi di formare una coalizione.

Il presidente ha poi liquidato le polemiche e i dubbi nei suoi confronti sollevati dalla stampa straniera nei giorni passati: “Non mi hanno mai rispettato, sin dal giorno in cui sono diventato presidente con il 52% dei voti. Qualcuno dovrebbe chiedere a questi signori ‘Che concetto avete di democrazia?'”. Erdogan ha ringraziato i turchi per la fiducia espresso nei confronti del suo partito, “che governerà da solo, come ci ha chiesto la gente e il volere del popolo deve essere rispettato, da tutto il mondo”. L’Akp ha dimostrato, secondo Erdogan, di essere più forte dei complotti orditi alle sue spalle e governerà secondo il motto “una nazione, una bandiera, una terra, uno stato”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS