Trovati batteri terrestri all'interno della Stazione Spaziale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:30

microrganismi che si trovano all'interno della Stazione Spaziale Internazionale sono gli stessi che si trovano nelle abitazioni terrestri. E' quanto viene affermato in uno studio coordinato dall'Università della California che ha analizzato la popolazione microbica presente sulla Iss

Lo studio

I risultati di quello che potrebbe essere considerato un “censimento di batteri“, sono stati pubblicati sulla rivista PeerJ e mostrano la presenza di una “famiglia” di batteri alquanto variegata. A portare a circa 400 chilometri di quota questi microrganismi sono stati gli stessi astronauti – compreso l'italiano Paolo Nespoli – e le navette che periodicamente riforniscono la Stazione Spaziale. “Sulla Terra siamo circondati da migliaia di batteri inoffensivi – ha spiegato David Coil, uno degli autori, come riportato dall'Ansa – e ora abbiamo dimostrato che la comunità microbica a bordo della Stazione Spaziale è simile. E' quindi molto probabile che lassù li abbiamo portati proprio noi“. Lo studio è inquadrato nel progetto internazinale Mercurri, che coinvolge anche semplici cittadini appassionati di scienza. I batteri che sono stati prelevati dalla Iss, sono stati confrontati con altri microrganismi prelevati dal corpo umano e dalle case terrestri. 

I risultati

L'analisi batteriologica, scrivono gli scienziati del progetto Mercurri, mostrano un microbioma altamente differenziato. Un risultato positivo, ha affermato Jenna Lang responsbile dello studio, in quanto “la diversità indica che la comunità microbica trasportata sulla Iss non è 'malata'”. 

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.