News THERESA MAY

LUNEDÌ 10 GIUGNO 2019, IN TERRIS

Boris Johnson: “Soldi solo con una Brexit migliore”

Il favorito alla corsa per Downing Street, minaccia Bruxelles

WILLIAM VALENTINI
Boris johnson
"I
 nostri amici e partner europei devono comprendere che questo denaro – gli oltre 40 milioni di euro promessi dall’ormai ex leader dei conservatori inglesi Theresa May - resterà custodito qui fino a quando non avremo maggiore chiarezza sulla strada” che porterà alla Brexit. Boris Johonson, il favorito nella corsa come inquilino di Downing Street, sbatte i pugni sul tavolo: in una intervista comparsa ieri sulle colonne del Sunday...
VENERDÌ 07 GIUGNO 2019, IN TERRIS

May lascia: tre vie per la Brexit

Oggi la premier ufficializza le dimissioni: una sfida complicata per chi la sostituirà

DAMIANO MATTANA
Bandiere di Regno Unito e Unione europea
T
eoricamente sarebbe il giorno "x", quello delle dimissioni ufficiali della premier britannica, Theresa May. Non lo è per il semplice fatto che, come già annunciato, resterà primo ministro facente funzioni per tutto il tempo che servirà per eleggere il suo sostituto. Dalla leadership Tory, però, May esce definitivamente e, nove su dieci, il nome uscirà fuori dal novero dei candidati che aspirano a sostituirla come leader del Partito...
MARTEDÌ 04 GIUGNO 2019, IN TERRIS

Trump vede May e pensa già al dopo Brexit

Bilaterale fra presidente e premier, che incoraggiano un "buon accordo commerciale". Intanto arriva la replica di Khan

DM
Donald Trump e Theresa May
F
in troppo movimentati i primi due giorni di Donald Trump in terra britannica, fra polemiche con il sindaco londinese e infrazione di etichetta nell'incontro con la regina Elisabetta. Ora, inevitabilmente, arrivano un paio di nodi al pettine americano: innanzitutto la replica piccata di Sadiq Khan, tutt'altro che propenso a lasciar correre la provocazione del presidente degli Stati Uniti; poi l'argomento Brexit, caldissimo al di qua dell'Atlantico, visto come...
LUNEDÌ 27 MAGGIO 2019, IN TERRIS

Europee: trionfa il partito pro Brexit

La formazione di Farage vola al 32%. Crollano i tory, in calo i lab

ALBERTO TUNO
Nigel Farage
L
e ultime elezioni europee nel Regno Unito spazzano via gli ultimi dubbi sull'uscita di Londra dall'Ue, nonostante l'ipotesi di un secondo referendum paventata dalla seconda bozza di accordo presentata negli scorsi giorni da Theresa May. Farage trionfa Il nuovo Brexit Party di Nigel Farage, secondo le prime proiezioni della Bbc, sarebbe primo con il 32% di voti. Catastrofico il risultato dei Tory di May, che ottengono appenaa l'8%. Arretra pesantemente, attorno al...
SABATO 25 MAGGIO 2019, IN TERRIS

Tory, tutti i nomi per il dopo May

Da Johnson a Raab e al possibile traghettatore Lidington: la sfida per la leadership è già iniziata

DM
Downing Street
A
un primo impatto potrebbe sembrare un paradosso, ma a ben vedere decisamente non lo è: con le annunciate dimissioni di Theresa May il Regno Unito deve fare i conti con una situazione politica che, improvvisamente, non vede più la Brexit come obiettivo primario. O meglio, finire bene le trattative per l'uscita dall'Unione resta la priorità ma ricompattare un Parlamento in piena bufera potrebbe esserlo di più: se May si è fatta da parte, come...
VENERDÌ 24 MAGGIO 2019, IN TERRIS

May: "Dimissioni il 7 giugno"

La premier in lacrime: "Servito il Paese che amo". Corbyn: "Ora il voto"

LUCA LA MANTIA
Theresa May
U
na Theresa May in lacrime ha annunciato le proprie dimissioni da premier per il prossimo 7 giugno. "Ho servito il Paese che amo" ha detto entrando al 10 di Downing Street. L'annuncio "Io presto lascerò l'incarico che è stato l'onore della mia vita avere", ha aggiunto mentre la voce le si rompeva in gola. "La seconda donna primo ministro - ha sottolineato -, ma certamente non l'ultima". Quindi le parole conclusive, connotate da...
MERCOLEDÌ 22 MAGGIO 2019, IN TERRIS

Brexit, è May contro (quasi) tutti

La premier resiste a una tentata sfiducia: venerdì incontro col presidente della "1922". Si dimette il ministro Leadsom

DAMIANO MATTANA
Theresa May
A
ltro che quarto voto. Il futuro di Theresa May, dopo il naufragio dei colloqui con i laburisti, sembra essere tutt'altro che legato all'esito (in realtà quasi scontato) della votazione in Parlamento sulla nuova bozza di Brexit. Ancor prima che Westminster decida, la premier è incalzata praticamente su tutti i fronti, con una larga fetta di parlamentari (Tory e non) che, nonostante le smentite di Downing Street, le starebbero chiedono di farsi da parte, tralasciando di...
MARTEDÌ 21 MAGGIO 2019, IN TERRIS

Brexit: ecco il nuovo piano May

Nel documento numerose aperture, fra cui quella su un secondo referendum: i Labour chiudono, i Tory quasi

DANIELE VICE
Theresa May
I
 primi di giugno Theresa May presenterà alla Camera dei comuni un nuovo piano per la Brexit. Una "ultima chance" per i deputati, ha detto, per non uscire dall'Ue senza accordo con Bruxelles. "Stiamo facendo una nuova offerta per trovare un compromesso in Parlamento. E' l'unico modo di ottenere la Brexit", ha spiegato in un discorso a Londra in cui ha anticipato che nel testo ci sarà anche la possibilità, per i parlamentari, di...
VENERDÌ 17 MAGGIO 2019, IN TERRIS

Brexit, colloqui finiti tra May e Corbyn

Nessun accordo fra Tory e Labour, accuse reciproche di divisioni interne. Rischio quarta bocciatura

MATTIA DAMIANI
Theresa May e Jeremy Corbyn
S
i chiudono con un nulla di fatto i colloqui che avrebbero dovuto risolvere tutto. Parafrasando la terminologia calcistica, Theresa May e Jeremy Corbyn fanno zero a zero, riuscendo a uscire entrambi sconfitti dalla sessione di confronti che avrebbero dovuto confezionare un piano Brexit bell'e pronto per essere approvato dal Parlamento britannico che, di voto in voto, aveva via via ridotto il margine dei no sul dossier del divorzio presentato da May. Ora, però, la situazione rischia...
MARTEDÌ 14 MAGGIO 2019, IN TERRIS

May e la legge attuativa: obiettivo 3 giugno

La premier indica la data in cui il nuovo dossier dovrà essere pronto. Ma i colloqui con Corbyn stentano

MATTIA DAMIANI
Theresa May
S
i arriverà al 3 giugno per la presentazione della legge attuativa sull'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. Il testo, come annunciato dalla premier Theresa May al termine di un incontro con Jeremy Corbyn a Downing Street, arriverà sui banchi del Parlamento all'inizio del prossimo mese, con l'obiettivo di completare l'intero iter entro luglio, ovvero prima della pausa estiva. In sostanza, il 3 giugno sarà la scadenza definitiva: entro quella...
NEWS
BERGAMO

Due fratelli muoiono durante un bagno nel lago d’Iseo

Non sapevano nuotare, per i carabinieri potrebbe averli inghiottiti una buca sott’acqua. Cinque morti in due giorni
TOSCANA

Ecco gli eredi di giullari e menestrelli

Un festival dedicato ai poeti ambulanti e al repertorio dei cantastorie
MIGRANTI

Open Arms, la polizia nella sede della Guardia Costiera

Ieri l'appello del presidente dell'Europarlamento, David Sassoli, affinché l'Italia consenta lo sbarco

Due punti fondamentali

Siamo finiti in un grande confusione, ed è difficile comprendere quali esiti finali avrà la crisi di...
Peter Fonda in Easy Rider
CINEMA

E' morto Peter Fonda, la star di Easy Rider

L'attore, figlio del grande Henry, aveva 79 anni. Con il film capolavoro del 1969 segnò un'intera generazione

Positivo all’alcoltest chiama il padre, ma è ubriaco anche lui

L’uomo per evitare il sequestro dell’auto si è fatto venire a prendere dai genitori, ma al padre hanno...