News BREXIT

MARTEDÌ 16 APRILE 2019, IN TERRIS

Tusk: "Finché Londra è nell'Ue voterà alle europee"

"Regno Unito non è Paese di seconda classe". Tajani avverte: "Strasburgo non è hotel a ore"

ALBERTO TUNO
Donald Tusk
"L
a partecipazione del Regno Unito" alle elezioni europee "ha suscitato una serie di reazioni emotive soprattutto in seno al Parlamento europeo. Il Regno Unito ha il diritto e l'obbligo di partecipare a queste elezioni fino a che sarà membro dell'Ue, questo non è negoziabile e questo non significa che il Regno Unito possa essere un Paese di seconda classe". Lo ha detto il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, intervenuto alla Plenaria...
GIOVEDÌ 11 APRILE 2019, IN TERRIS

Accordo May-Bruxelles: rinvio al 31 ottobre

La premier accetta la proposta dell'Ue: l'accordo a Londra dovrà essere trovato entro la nuova data

MATTIA DAMIANI
Donald Tusk e Theresa May
F
orse è andato addirittura meglio del previsto il summit europeo che doveva decidere il destino della Brexit: al termine del consiglio, infatti, è stato stabilito che l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione europea potrà essere prorogata di sei mesi, fino al 31 ottobre, data peraltro piuttosto simbolica per il Regno Unito poiché cade nella notte di Halloween. Scoppia senza danni, dunque, la bolla del No deal con tutte le sue incognite che, in caso di mancata...
MERCOLEDÌ 10 APRILE 2019, IN TERRIS

L'Ue valuta un maxi rinvio

Bruxelles potrebbe proporre una proroga del divorzio al 30 marzo 2020

EDITH DRISCOLL
Tusk e May
L'
Unione europea potrebbe proporre un rinvio della Brexit al 30 marzo 2020. E' quanto emerge a poche ore dal Consiglio europeo che discuterà proprio dell'uscita di Londra dal "club" dei 28.  Più tempo La premier britannica Theresa May, che ieri ha incontrato Merkel e Macron, ha chiesto una proroga al 30 giugno prossimo per far proseguire i colloqui tra il governo e l'opposizione laburista alla ricerca di un piano. Alcuni Paesi sarebbero,...
MARTEDÌ 09 APRILE 2019, IN TERRIS

May e Merkel a colloquio: "Rinvio al 30 giugno"

Incontro fra la premier britannica e la cancelliera tedesca: se si troverà l'intesa interna, l'uscita sarà possibile prima delle europee

MATTIA DAMIANI
Angela Merkel e Theresa May
U
na chiacchierata dai toni tranquilli quella fra Theresa May e Angela Merkel, avvenuta alal viglia del Consiglio europeo e che, per tema, ha avuto per forza di cose la situazione del Regno Unito e le novità sul caso Brexit. Non solo, perlomeno stando al comunicato (nel quale si specifica che si è parlato anche di Yemen e Libia), ma questo è stato senza dubbio l'argomento cardine anche perché, con le elezioni europee alle porte e l'affannata corsa del governo...
LUNEDÌ 08 APRILE 2019, IN TERRIS

La proroga sarà flessibile?

L'ipotesi prende quota. Intanto i falchi Tory ragionano sulla sfiducia a May

ALBERTO TUNO
Theresa May
P
arola d'ordine: flextension, ovvero una proroga flessibile. Sarebbe questa l'ultima ipotesi presa in considerazione per la Brexit e che starebbe prendendo quota, secondo quanto riferito all'Ansa da più fonti diplomatiche  a margine del Consiglio Esteri, a Lussemburgo. Possibilità Si tratta, in sostanza, di una proroga lunga, fino a fine anno o fino all'aprile del 2020, con la possibilità per Londra di uscire poco dopo il via libera dei Comuni...
SABATO 06 APRILE 2019, IN TERRIS

Sui passaporti è già Brexit

Il governo ha iniziato a distribuire il documento senza la scritta "European Union"

SIMONE PELLEGRINI
Vecchio e nuovo passaporto britannico
D
i documenti, effigi, icone, bandiere, francobolli realizzati con troppo foga, e poi frettolosamente ritirati, ne è piena la storia. Chissà se i passaporti che in Gran Bretagna il governo ha già iniziato a distribuire ai cittadini saranno l'ennesimo caso della serie. Sta di fatto che da qualche giorno Oltremanica i passaporti che vengono distribuiti a chi ne faccia richiesta non hanno più, sulla copertina, la scritta "European Union". E...
VENERDÌ 05 APRILE 2019, IN TERRIS

Brexit verso il rinvio, ma a quando?

Tusk ne propone uno "flessibile" di un anno, la May vuole chiudere per il 30 giugno

SIMONE PELLEGRINI
Donald Tusk
L
a Brexit si avvia verso il rinvio. Resta però da capire a quando. Da un lato il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, ne propone uno "flessibile" di dodici mesi, come riferisce una fonte alla Bbc. Il suo piano permetterebbe al Regno Unito di lasciare l'Ue prima, se il Parlamento britannico ratificherà un accordo, ma la proposta dovrà essere accettata dai leader europei al vertice straordinario della prossima settimana, spiega la Bbc....
VENERDÌ 05 APRILE 2019, IN TERRIS

La sovranità del popolo europeo

RAFFAELE BONANNI
A
ltro colpo di scena nel Parlamento del Regno Unito: ha stabilito che la Brexit potrà avvenire solo in accordo con gli altri Paesi europei. Dalla vicenda inglese stiamo imparando che, aldilà degli umori e convinzioni, quando si rischia di compromettere gli interessi nazionali, nessuna posizione preconcetta può avere la meglio. La Gran Bretagna, sta sperimentando sul campo che legami economici ed istituzionali con l’Europa non sono facilmente annientabili. Un...
GIOVEDÌ 04 APRILE 2019, IN TERRIS

Niente No deal, i Comuni mettono il veto

Emendamento Cooper-Letwin approvato per un solo voto di differenza: May obbligata a chiedere la proroga

MATTIA DAMIANI
Discussione alla Camera dei Comuni
N
iente No deal. Da Londra hanno preso tutte le precauzioni necessarie affinché la fatidica uscita senza accordo dall'Unione europea non dovesse infine verificarsi. Il Parlamento britannico, infatti, ha votato a favore del piano Cooper, scongiurando la hard Brexit ma, di fatto, imponendo alla premier Theresa May di chiedere il rinvio ulteriore dell'addio qualora il 12 aprile non ci fossero piani approvati già in tasca. Passa l'emendamento ma per un solo voto: 313 a 312....
MERCOLEDÌ 03 APRILE 2019, IN TERRIS

Apertura ai Lab: il governo May perde pezzi

Si dimette il sottosegretario del dicastero per il Galles. Corbyn: "Compromesso è benvenuto"

LUANA POLLINI
Nigel Adams ha lasciato il governo
P
rime defezioni nel governo britannico dopo l'apertura di Theresa May al dialogo con i laburisti solla Brexit. A lasciare è stato Nigel Adams, sottosegretario al dicastero per il Galles. Divisi in casa L'euroscettico Daily Telegraph, intanto, evidenzia e incoraggia la spaccatura in casa Tory, notando come la svolta di May - pur approvata alla fine ieri da 17 ministri contro 4 - sia passata solo dopo il rifiuto della premier di accettare la soluzione No Deal, sostenuta...
NEWS
La casa dei Turpin a Perris, California
LA SENTENZA

Casa degli orrori in California: 25 anni ai coniugi

I due avevano vissuto per anni a Perris segregando in casa i loro figli, incatenati e denutriti
Sergio Mattarella
ELEZIONI EUROPEE

Mattarella: "Sovranismo? Non minaccerà l'Ue"

Il Capo dello Stato a "Revue de Politique Internationale": "Sull'immigrazione servono soluzioni europee"
Corydalis densiflora subsp. apennina
MARCHE - UMBRIA

Scoperta una nuova pianta sugli Appennini

L'Italia è il terzo Paese più ricco di diversità vegetale dell'area mediterranea
Sfruttamento della prostituzione
TORINO

Sfruttamento della prostituzione: 11 arresti

I fermati sono 8 donne e 3 uomini tutti di nazionalità nigeriana
Armando Siri
CAOS GOVERNO

Siri si difende: "Usato come carne da macello"

Il sottosegretario: "Tangente? Ma siamo matti? Mai preso un soldo"
La chiesa dell'Abbazia di Praglia
PADOVA

L'acqua e i benedettini, tra storia e discernimento

Nell'Abbazia di Praglia, i cicli di seminari di "Armonie composte - Gestione, cura e costruzione del suolo"