Supercoppa Italiana, il Milan non parte per problemi tecnici

ULTIMO AGGIORNAMENTO 1:21

A poche ore dal match di Supercoppa italiana, il Milan di Montella rischia di non poter giocare. Infatti, è stata posticipata di 24 ore la partenza del club rossonero per Doha, dove venerdì contenderà alla Juventus il trofeo tricolore. Programmato alle 15:00 del 20 dicembre dall’aeroporto di Malpensa, il volo è stato spostato al 21 dicembre alla stessa ora. Il motivo? Problemi tecnici. Il charter a bordo del quale avrebbe dovuto viaggiare la squadra è ancora fermo a Londra. Il ritardo, inizialmente stimato in un’ora e mezza, rischiava di essere ancora più pesante. Per tanto il Milan, d’accordo con la Lega Serie A, ha deciso di spostare la partenza per evitare di arrivare in Qatar a notte inoltrata.

Se anche il volo di oggi subirà un sensibile ritardo, il Milan non partirà per Doha. La decisione è stata notificata dal club rossonero alla Lega Serie A. “Abbiamo subito un gravissimo danno sportivo”, commenta Adriano Galliani, ad del Milan. “La Juventus è già tranquilla al caldo, domani si allenerà con venti gradi in più di quelli che ci sono a Milanello, mentre noi arriveremo di notte e là potremo fare solo la rifinitura della vigilia“.

In effetti, il club torinese con a bordo i 24 i giocatori convocati da mister Allegri per la Supercoppa, è atterrato a Doah intorno alle 22:00 (ora locale) dopo un viaggio di circa sei ore. Tra i convocati ci sono anche Pjanic e Lichtsteiner, usciti malconci dalla sfida vinta con la Roma ma che potrebbero farcela a recuperare per venerdì. Restano a casa Dani Alves e Bonucci, che continueranno a lavorare a Vinovo. Il primo allenamento in Qatar è previsto già in mattinata.

Allegri potrebbe schierare un 4-3-1-2 con Buffon in porta. In difesa Barzagli, Rugani, Chiellini e Alex Sandro. A centrocampo Khedira, Marchisio e Sturaro, in avanti Pjanic, mentre in attacco la coppia Dybala-Higuain. Al contrario, Montella dovrebbe scendere in campo con 4-3-3. Tra i pali Donnarumma. A difesa della rete Abate, Paletta, Romagnoli e Kucka. Avanti Locatelli e Bertolacci, mentre in attacco torna il trio Suso, Bacca, Bonaventura.

C’è solo un precedente tra Juventus e Milan in Supercoppa italiana, giocata il 3 agosto 2003 al Giants Stadium di East Rutherford a New York. In quell’occasione a vincere il trofeo fu la Juventus di Marcello Lippi. Nei tempi regolamentari la sfida terminò 0-0, nei supplementari Trezeguet rispose a Pirlo. la sfida terminò dunque ai rigori, dove la Vecchia Signora vinse per 5-3.

Il club torinese può vantare in bacheca 7 Supercoppe italiane vinte nel 1996, 1997, 2002, 2003, 2012, 2013, 2015 mentre i rossoneri ne hanno 6, vinte nel 1989, 1992, 1993, 1994, 2004, 2011. La Juventus ha partecipato a ben 11 finali, perdendo 4 volte (1990, 1998, 2005 e 2014), mentre il Milan ne ha disputate 9, perdendone 3 ( nel 1996, 1999 e 2003). Nel 2014 Gonzalo Higuaín, con una doppietta, divenne il mattatore nel successo ai rigori del Napoli contro la Juventus. Il Pipita ha segnato quattro reti negli ultimi sette precedenti contro il Milan. Il match sarà disputato venerdì 23 dicembre, alle ore 17:30. Si giocherà allo stadio Al Sadd-Jassim Bin Hamad Stadium di Doha, in Qatar. E’ la seconda volta che lo stato qatariota ospita la finale della Supercoppa Italiana; la prima volta fu nel 2014, quando a sollevare il trofeo fu il Napoli.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.