Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:56

E'una sconfitta firmata dagli ex quella in cui incappa Davide Ballardini, al primo k.o. dopo il suo ritorno sulla panchina del Genoa: a Marassi, nel “tuesday-night” che chiude la 16esima giornata di Serie A, l'Atalanta di Gasperini si impone 2-1 sul Grifone grazie alle reti di Ilicic e di Masiello che rimontano il vantaggio iniziale di Bertolacci. Una vittoria che consente alla Dea di ritornare nella parte sinistra della classifica (a 23 punti, uno sopra la Fiorentina e uno sotto il Milan) e conferma la crisi di risultati dei rossoblu fra le mura amiche (nessuna vittoria al Ferraris in questa stagione e appena due pareggi).

Botta e risposta

Dopo il bellissimo successo ottenuto contro il Lione, l'Atalanta fa il bis anche in campionato andando a prendersi una vittoria in rimonta sul campo di un Genoa rinvigorito dalla cura Ballardini (un pareggio con la Roma e una vittoria esterna con il Verona nelle ultime due) ma in terribile astinenza di vittorie in casa: un trend che la rete lampo di Bertolacci al 4' sembrerebbe invertire, con un Grifone apparso aggressivo e concentrato fin dalle primissime battute. A raddoppiare ci ha provato Laxalt, al 18', appena tre minuti dopo una traversa di Freuler. Segno di un match giocato su buoni ritmi da entrambe ma ad appannaggio rossoblu, almeno fino al 44': lancio verso l'area di rigore genoana, contrasto aereo fra Petagna e Zukanovic sul quale l'arbitro non ravvisa fallo, con il centravanti a servire Ilicic per il destro che vale l'1-1.

Gol dell'ex

Nella ripresa il Genoa parte forte ancora con Bertolacci, stavolta in versione assistman, che invita Pandev a una doppia conclusione che Berisha respinge due volte. Un preludio tutt'altro che di buon auspicio per i padroni di casa: passano appena tre minuti e l'Atalanta completa la rimonta grazie all'ex Masiello, il quale si fionda sul traversone di Ilicic da calcio di punizione, approfittando di una marcatura approssimativa di Rigoni. Il gol, per certi versi inaspettato, è un colpo durissimo: Ballardini le prova tutte, gettando nella mischia Lapadula, Federico Ricci e Omeonga, impattando però sul muro atalantino, con Gasperini che chiude tutti gli spazi a centrocampo con De Roon e si porta a casa il primo successo esterno della sua stagione, sfiorando anche il tris finale con Palomino.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.